Ilva, tra tre giorni lo sciopero

Situazione incandescente all’Ilva di Cornigliano. La nuova settimana si apre con un incrocio

delle braccia nel ponente ligure, ma sono varie le situazioni bollenti a Genova.
Per quanto riguarda l’industria tarantina, confermato lo sciopero di mercoledì 20 settembre, con corteo fino alla Prefettura di Genova (in passato ci furono disordini, è molto temuta dalle forze dell’ordine). Martedì è in agenda, però, un incontro voluto dal Mise con Regione Liguria e Comune di Genova per discutere del rinnovo dei lavori di pubblica utilità per i dipendenti di Cornigliano.
Sul fronte sindacale, a gettare benzina è come sempre la Cgil: “In base a quanto ci è stato anticipato – spiega il segretario genovese della Fiom Bruno Manganaro – il governo vorrebbe rinnovare i lavori di pubblica utilità solo per tre mesi mentre la Regione Liguria avrebbe i fondi, avanzati dai lavori di quest’anno, per almeno 7-9 mesi”.