Addio Maurizio Verrini, imprenditore ittico genovese

La sede della sua ditta a Dinegro

La sede della sua ditta a Dinegro

PIEVE LIGURE (GE). Se ne è andato in silenzio, come era nel suo stile. Mai una parola fuori posto, poche interviste rilasciate nonostante il suo doppio miracolo: economico nel ramo ittico, e sportivo. Nella sua Rapallo che amava tanto, anche se era residente da una vita a Pieve Ligure.
Il Covid si è portato via anche il noto imprenditore ittico e presidente del RapalloRivarolese Maurizio Verrini. Era da mesi intubato. Il suo addio al mondo terreno ha gettato nello sconforto la ditta ittica presente a Dinegro e l’intera società ruentina, con base anche in val Polcevera, per via della fusione dell’estate 2019.
Verrini era presente anche nei banchi del mercato ittico di piazza Cavour prima e di Ca de Pitta poi, e possedeva un noto ristorante di pesce e vendita al dettaglio nel cuore di Rapallo: Kyo Fish.
Con lui se ne va un gentleman, un vero uomo di una volta, amante del calcio, noto esperto di francese, un signore tutto d’un pezzo, che non ha mai amato apparire troppo e parlare. Preferiva i fatti.

Pin It

GenovaSì TV

Notizie

Cultura

Spettacoli

Sport