Diga di Genova, Regione e Comune assenti alla riunione

“L’assenza di Toti, del sindaco Bucci e dell’assessore Campora, che avrebbe dovuto sostituirlo, nella commissione regionale dedicata al progetto della nuova diga di Genova è la dimostrazione della superficialità di questa amministrazione rispetto ai grandi temi e progetti che la Liguria deve affrontare”, dichiara il Gruppo consiliare del Partito Democratico in Regione Liguria dopo la commissione di oggi. 

 

“Stiamo parlando della più grande opera pubblica che si realizzerà a Genova, che ha visto andare deserta una gara da un miliardo di euro, perché le aziende hanno ritenuto inidonee le condizioni per partecipare. Un fallimento assoluto di questa amministrazione che è rimasta immobile di fronte ai segnali di allarme che erano stati sollevati su extra-costi e sull’impostazione progettuale complessiva. Ma la Giunta Toti e il sindaco non sembrano interessati a dare risposte e presentare piani precisi per recuperare l’errore fatto e spiegare come si sta procedendo per garantire l’opera”. 

 

“Le risposte dell’Autorità Portuale - prosegue il Gruppo consiliare del PD in Regione - non sono state sufficienti a togliere dubbi e preoccupazioni: per questo abbiamo chiesto rapidamente un incontro con i progettisti della Diga per capire come si sta procedendo perché la più grande opera che si realizzerà in Italia con i fondi del Pnrr venga portata a termine. Ad oggi permangono ancora grandissimi interrogativi sia sulle tempistiche della realizzazione sia sulla sostenibilità economica”. 

 

“Continueremo a monitorare  e chiedere risposte certe perché Genova non può perdere questo progetto, che deve essere fatto nelle migliori condizioni possibili e con una certezza degli investimenti e dei tempi”, conclude il Gruppo.

Pin It

GenovaSì TV

Notizie

Cultura

Spettacoli

Sport