La Regione Liguria dalla parte delle edicole

Il consigliere regionale di Forza Italia Claudio Muzio informa che dal 4 all’11 giugno sarà possibile

presentare le domande di partecipazione al bando regionale per la concessione di contributi finalizzati al miglioramento, alla riqualificazione e all’innovazione dei servizi offerti dalle edicole, in particolare per ciò che riguarda i settori dell’informazione turistica, della logistica cosiddetta “dell’ultimo miglio” (raccomandate e pacchi postali) e dell’intermediazione di servizi a valore aggiunto. L’agevolazione consisterà in un contributo a fondo perduto del 60% calcolato sulle spese riferite a progetti da avviare o avviati dal 1 gennaio 2019 e non conclusi alla data di presentazione della domanda, e per i quali saranno stati ritenuti ammissibili a finanziamento investimenti non inferiori a 2.500 euro e non superiori a 10.000 euro, anche qualora l’investimento complessivo risultasse più elevato.

 

“Saranno considerate finanziabili – spiega Muzio – tre tipologie d’intervento: le opere inerenti la struttura dei punti vendita, inclusi gli arredi pertinenziali quali i tavolini e le panchine per consultare testi e quindi favorire l’attrattività o lo stazionamento dei clienti; l’acquisto di dotazioni informatiche per l’erogazione di servizi e informazioni alla clientela, quali vetrine digitali, totem interattivi o touch screen, licenze software e internet; l’acquisto di attrezzature, strumentazioni o macchinari funzionali a interventi di innovazione, con particolare riferimento all’informazione turistica, alla logistica ‘dell’ultimo miglio’ e alla possibilità di svolgere l’intermediazione di servizi a valore aggiunto a favore delle amministrazioni territoriali, delle aziende del trasporto pubblico e delle aziende di promozione turistica”.

 

“Questo bando – prosegue il consigliere regionale di Forza Italia – fa seguito alle modifiche alla legge regionale sul commercio approvate lo scorso anno dal Consiglio Regionale, attraverso cui è stato istituito il Fondo di sostegno per l’innovazione delle edicole e si è prevista la possibilità di diffondere in queste strutture i servizi postali, turistici e d’intermediazione”.

 

“Queste iniziative - conclude Muzio - potranno dare un sostegno ad un settore che in questi ultimi anni ha vissuto una profonda crisi, anche a seguito del radicale cambiamento derivante dalla crescente diffusione e concorrenza rappresentata dai canali di vendita digitale dei prodotti editoriali. La presenza delle edicole nei nostri territori, in particolare nell’entroterra, costituisce un presidio che va salvaguardato, e in questa direzione si sta muovendo la Regione”.

 

Le domande per la partecipazione al bando devono essere presentate, come detto, dal 4 all’11 giugno presso FILSE, per via telematica all’indirizzo di posta certificata Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo., oppure a mezzo raccomandata postale all’indirizzo Filse spa – via Peschiera 16 – 16122 Genova.

Pin It

GenovaSì TV

Notizie

Cultura

Spettacoli

Sport