Ultimo giorno di scuola...bagnati!

Come era nelle previsioni, l’ultimo giorno scolastico, da anni purtroppo è una triste

gioiosa tradizione, si trasforma in una gazzarra di uova, farina, acqua, libri gettati eccetera.
Se nelle scuole superiori, questa volta, il controllo è stato massimo, viste le esperienze degli ultimi anni (al D’Oria di piazza della Vittoria l’allora presidente Di Meglio chiamava sempre carabinieri o polizia, o addirittura terminava a sorpresa il giorno prima senza dire nulla, facendo monitorare l’uscita della scuola dai bidelli, sotto nella piazza), i problemi sono arrivati dalle Medie. Vedi a Sampierdarena. Una scuola ha circondato il vetusto mercato Tre Ponti, entrando da una porta laterale della struttura che presto verrà rifatta ex novo, ecco che alcuni ragazzini di 13 anni circa hanno preso possesso di una pompa e si sono iniziati a lanciare fiondate cascate d’acqua, inzuppando anche le auto in sosta ed i pochi passanti. Stesse scene, ma in tono minore, in piazza Modena, dove altri studenti delle Medie hanno semi distrutto ed occupato lo slargo per oltre un’ora. Più tranquilla la situazione all’uscita del Nautico a Dinegro (stranamente in fila ordinati), o al King di Sturla. Preoccupazione, invece, per la festa di fine anno delle Medie in una nota discoteca in centro città, per la gioia dei genitori…

Pin It

GenovaSì TV

Notizie

Cultura

Spettacoli

Sport