Caos sulle strade liguri per il week end dell’esodo

La lunga coda per gli imbarchi di ieri mattina al porto di Genova

Un fine settimana di ordinaria follia sulle strade liguri ed in particolare sul nodo di Genova per via del primo vero esodo estivo del 2019 (bollino nero, infatti, per la società Autostrade, rosso i due precedenti).
Si parte da sabato mattina presto con una coda di circa 500 metri all’entrata del casello Genova Ovest (quello del porto di Genova) per gli imbarchi al Terminal, quindi tutto bloccato fino a sera (circa le ore 20,30 si sblocca la situazione) tra l’imbocco della Sopraelevata, lungomare Canepa, l’area attorno al Matitone e quella attorno al Wto. Molte auto cariche di valigie bloccano la rotonda, nuova, davanti al Terminal Traghetti della Coop di Dinegro.
In Autostrada la situazione è tragica tra Lavagna e Sestri Levante per via di un incidente mortale che provoca fino a 3 ore di code ed imprecazioni degli automobilisti. Coda nell’imbocco tra Genova Ovest e l’entrata di Genova Bolzaneto. Altri punti critici tra Vado Ligure ed Orco Feglino prima di Finale Ligure, poi nell’imbocco delle auto dei piemontesi ad Arenzano. Per trovare un parcheggio nella riviera di ponente bisogna accendere un lume, mentre i treni sono tutti affollati e spesso in ritardo, con i vu cumprà che sistematicamente non pagano.

Pin It

GenovaSì TV

Notizie

Cultura

Spettacoli

Sport