Festa del Gesù Bambino di Praga ad Arenzano

Il Santuario del Gesù Bambino di Praga ad Arenzano

Il Santuario del Gesù Bambino di Praga ad Arenzano

ARENZANO (GE). Prima la novena che è partita lo scorso 22 agosto, poi due giorni di festeggiamenti ad Arenzano (sabato 31 agosto e domenica primo settembre, assieme al mercatino ed alle bancarelle per tutto il paese) con la benedizione dei bambini, la suggestiva processione in mare, la benedizione delle barche, la veglia di preghiera tutta la notte e la Solenne Messa Pontificale presieduta da Sua Eminenza Miroslaw Gucwa, polacco.

Il culto di Gesù Bambino (edizione numero 111) giunse ad Arenzano nel 1900, grazie a un piccolo quadro esposto dai Carmelitani nella loro chiesetta. Questo semplice atto di pietà dette avvio ad uno straordinario movimento di devozione, accompagnato da grazie e miracoli. Nel 1902 il quadretto fu sostituito da una statua simile a quella che si trova a  Praga.

L’afflusso crescente dei devoti, motivò la costruzione del Santuario – primo nel mondo a lui dedicato – iniziato nel 1904 e inaugurato nel 1908. Nel 1924 la statua veniva solennemente incoronata dal Card. Raffaele Merry del Val, inviato dal papa Pio XI, che nel 1928 insigniva il Santuario del titolo di Basilica.

Nel 1951, per volere del superiore provinciale, P. Anastasio Ballestrero (divenuto poi superiore generale dei Carmelitani, Arcivescovo di Bari e di Torino, Cardinale e presidente della CEI), venne aperto il Seminario di Gesù Bambino, che ancora oggi accoglie ragazzi delle scuole medie e superiori in preparazione al sacerdozio ed alla vita consacrata. Negli anni ‘60 la Basilica è stata ampliata con la creazione dei transetti e arricchita con le maioliche di A. Biancini, le statue di G. Galletti e il presepe permanente in ceramica di E. Salino. Dal 1971 è attivo il centro di animazione missionaria in collegamento con la Rep. Centrafricana. Oggi il Santuario è fra i primi della Liguria per numero di pellegrini, che giungono da tutta Italia e dall’estero.

Pin It

GenovaSì TV

Notizie

Cultura

Spettacoli

Sport