Preoccupa la condizione del torrente Bisagno

La piena del torrente Bisagno

La piena del torrente Bisagno all'altezza del Firpo

Si gonfia con il passare dei minuti ed ora fa paura, infatti ci sono i vigili urbani all’altezza del ponte di Sant’Agata, tra Marassi e San Fruttuoso, e all’altezza del ponte davanti alla rimessa Amt di Staglieno, in via Vecchia, per monitorare la situazione con il passare dei minuti.
Questa allerta arancione ha di fatto gonfiato tutti i rii e torrenti genovesi, in particolare il Bisagno, con un greto che fa paura in diversi punti. Se fino a Prato la situazione è tutta tranquilla, dalla Doria in giù si teme il peggio. Davanti a via Lodi, a San Gottardo, dove il punto del muro è più basso, l’argine contestato da sempre, il torrente sfiora il limite di guardia. Scendendo a valle, sempre stando ai misuratori di livello idrometri, il Bisagno in queste ultime ore ha preso 1,40 metri di altezza, arrivando a 2,48 metri in zona Firpo, a pochi centimetri dal primo livello di guardia considerato di “piena ordinaria” (2,50 m).
Davanti a via Monticelli, dove si congiunge con il rio Fereggiano, la cascata d’acqua è imponente. Spazzate vie le papere ed i germani reali, degli zingari rom che ondeggiano sotto al ponte di piazza Romagnosi, nemmeno l’ombra, i due campetti, abusivi, di bocce, su tre, divelti. Detriti che scorrono a mare ed alla Foce vi è una enorme macchia marrone, che fa balenare in mente cattivi presagi di precedenti alluvioni mortali.

Pin It

GenovaSì TV

Notizie

Cultura

Spettacoli

Sport