Ennesime allerte in arrivo, rischio inondazioni

Il bidone della spazzatura in via XX Settembre, da piazza De Ferrari, colmo di ombrelli rotti dal vento

Il bidone della spazzatura in via XX Settembre, da piazza De Ferrari, colmo di ombrelli rotti dal vento

In vista un nuovo peggioramento determinato dal rapido sviluppo di un vortice ciclonico poco lontano dalla Sardegna porterà ancora una volta piogge moderate fino al pomeriggio, poi via via più forti nella notte su sabato 23 novembre quando i fenomeni potranno risultare molto abbondanti con locali nubifragi ed elevata probabilità di alluvioni lampo ed allagamenti. Situazione che interesserà in particolare i settori centrali (anche Genova) e la Riviera di Ponente.

Lo scenario meteo non muterà purtroppo neanche nella giornata di sabato 23 per la semi-stazionarietà della bassa pressione per cui avremo sempre negli stessi settori (centro-ovest regione con Genova coinvolta) forti precipitazioni a carattere temporalesco associate a grandine e con cumulati di pioggia davvero elevati che potranno dare luogo a dissesti idrogeologici sui versanti appenninici o esondazioni di torrenti e fiumi. Esiste inoltre un’alta probabilità che si possano formare cellule temporalesche auto-rigeneranti che stazionando sullo stesso luogo scarichino nel giro di poco tempo ingenti quantità d’acqua. Si potrebbero inoltre formare trombe d’aria (o marine sulle coste).

I venti di Scirocco rinforzeranno sensibilmente nella notte su sabato 23 ed insisteranno per tutta la giornata con raffiche ad oltre 70 km/h. Ciò contribuirà anche a rendere difficoltoso, per l’agitazione del mare e le mareggiate sui litorali esposti, il deflusso delle acque provenienti dai fiumi dell’entroterra ligure ed essere un ulteriore motivo di situazioni critiche.

Le piogge andranno finalmente esaurendosi su tutta la Liguria a partire dal mattino di domenica 24 novembre.

 

Pin It

GenovaSì TV

Notizie

Cultura

Spettacoli

Sport