In Liguria si fa la conta dei danni

"Facciamo la conta dei danni, che sono ingenti. Sentiamo proclami e finanche accuse. Ci tocca assistere a discorsi altisonanti sulle reali necessità della regione da parte di chi avrebbe potuto e dovuto agire nell'ottica della prevenzione, avendo perlatro in mano le risorse per poterlo fare", accusa il consigliere regionale del Movimento 5 Stelle, di Rapallo, Fabio Tosi

"I fatti in realtà ci raccontano altro, per i quali alla Giunta ligure poniamo una semplice domanda: che ne è stato, nella nostra regione, del 'Piano nazionale 2019 per la mitigazione del rischio idrogeologico'? Lo sa Toti che il Codacons ha presentato oggi una denuncia penale alla Procura della Repubblica di Genova contro la Regione Liguria chiamando in causa proprio quel Piano, noto anche come Piano ProteggItalia?", chiede nello specifico Tosi. 

Che poi aggiunge: "Adottato con decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri del 20 febbraio 2019, e approvato dal Cipe lo scorso luglio e dalla Corte dei Conti lo scorso settembre, il provvedimento individua un elenco di progetti e interventi infrastrutturali immediatamente eseguibili in tutta Italia sul fronte della messa in sicurezza del territorio 'aventi carattere di urgenza e indifferibilità'. Per la Liguria, in particolare, per finanziare 5 interventi urgenti volti a contrastare frane e alluvioni, erano stati messi a disposizione oltre 10 milioni di euro". 

"Quei soldi immediatamente utilizzabili dalle amministrazioni, Regione Liguria li ha spesi o no? Regione sa che se non si è attivata per mettere mano agli interventi individuati come urgenti nel Piano, dovrà essere ritirato sia lo 'stato di emergenza' concesso dal Governo, così come tutti i fondi connessi? E che i cittadini che vivono nelle zone colpite da frane e alluvioni potranno finanche avanzare richiesta di risarcimento contro Regione Liguria?". 

"Gli strumenti a disposizione di Regione Liguria vanno comunque ben oltre l'ottimo e citato Piano", dichiara infine Tosi ricordando che è stata da poco depositata anche un'interrogazione a risposta immediata a prima firma della capogruppo regionale Alice Salvatore, sottoscritta da tutti i colleghi M5S. "A Giunta e assessore competente si chiederà: dal 2015 ad oggiquanti e quali, dettagliati per provincia, sono i progetti presentati da Regione Liguria per la prevenzione del dissesto idrogeologico? E poi, l'amministrazine regionale ha fornito agli enti locali il personale tecnico necessario per consentire loro di effettuare i rilievi e i progetti necessari per accedere ai fondi stanziati, come stabilito dalla Dgr 1480/2015?".

Pin It

GenovaSì TV

Notizie

Cultura

Spettacoli

Sport