Il 2020 sarà l'anno del "Morgavi" al Belvedere

Il campo del "Morgavi" della Sampierdarenese al Belvedere

Dopo il rifacimento del manto erboso dei campi genovesi (da ponente a levante) del "Baciccia" di Pra', il "Ceravolo" del Lagaccio, il "Ca de Rissi" a Molassana, lo "Strinati" del Baiardo e del "Ligorna" in via Solimano, quest'estate toccherà al "Morgavi" a Sampierdarena alta, storico terreno di casa dei "lupi" della Sampierdarenese 1946 del patron Pittaluga. Un campo che da anni ha bisogno di un drastico restyling per il proprio decoro sia negli spogliatoio, che nell'area in generale.
Una operazione massiccia quella prevista, come ci aveva spiegato in anteprima il consigliere delegato allo Sport del Comune di Genova, Stefano Anzalone, messi sul piatto della bilancia ben un milione e 400 mila euro per il rifacimento del manto erboso, della zona spogliatoi, dell'area nel complesso ed anche della zona bar. Insomma, i "lupi" avranno un autentico gioiello in cima alla collina del Belvedere. Un intervento ipotizzato da anni che darà lustro a tutto il popoloso e popolare quartiere ponentino.

Pin It

GenovaSì TV

Notizie

Cultura

Spettacoli

Sport