I giornalisti liguri votano in via Fieschi

La sede del Secolo in piazza Piccapietra

Salvare l’Inpgi (l’Inps dei giornalisti italiani) per salvare la professione. Non ci sono piani alternativi e neppure esoteriche ricette di passaggio all’Inps, come spiega nel video che abbiamo allegato la presidente uscente Marina Macelloni.

È con l’obiettivo di salvare l’Istituto nazionale di previdenza dei giornalisti, baluardo del welfare e dell’indipendenza della categoria che ControCorrente si presenta alle prossime elezioni dell’Inpgi che si terranno dal 10 al 16 febbraio nei seguenti modi: 10-11-12 febbraio votazioni on line; 15 e 16 al seggio allestito in via Fieschi a Genova dalle ore 10.00 alle ore 20.00.  

 

Quattro anni di presidenza Macelloni hanno portato alla riforma delle prestazioni dell’Inpgi con grande attenzione all’equità tra le generazioni; l’avvio della vendita degli immobili per pagare le prestazioni; la riforma della gestione separata con grandi vantaggi per i colleghi lavoratori autonomi che ottengono un livello più elevato di prestazioni previdenziali e assistenziali (pagamento della Casagit per i Co.Co.Co.); il varo della legge che permette l’inserimento nell’Inpgi dei comunicatori a partire dal 2023.  Misura che porta all’allargamento della base imponibile contributiva e mette in salvo i conti dell’Inpgi a lungo termine.

Pin It

GenovaSì TV

Notizie

Cultura

Spettacoli

Sport