Il Pres. Commissione Sanità Muzio in visita al Galliera

Claudio Muzio nei corridoi dell'ospedale Galliera di Genova

Claudio Muzio nei corridoi dell'ospedale Galliera di Genova

Il presidente della Commissione Sanità del Consiglio Regionale, Claudio Muzio, ha fatto visita stamane all’ospedale Galliera di Genova, dove ha incontrato il direttore sanitario, dott. Giuliano Lo Pinto, il direttore della struttura di oncologia medica, prof. Andrea De Censi, e il direttore della Neurologia, dott. Massimo Del Sette. Tra i temi trattati durante l’incontro la risposta dell’ospedale all’emergenza sanitaria da Covid-19, la necessità di implementare le attività in elezione, cioè programmate, e di contenere le fughe fuori Regione. 

“E’ stata una visita molto proficua”, dichiara Muzio. “Durante l’emergenza il Galliera si è confermato una struttura strategica per il sistema sanitario regionale, fornendo una risposta straordinaria anche nei momenti di maggiore criticità. Il dott. Lo Pinto mi ha illustrato nel dettaglio l’organizzazione e il sistema di gestione dell’ospedale nei mesi scorsi, con tabelle e report che mostrano chiaramente quanto questa struttura abbia saputo affrontare nel migliore dei modi lo tsunami del Covid. Il direttore sanitario mi ha poi confermato che anche gli studi condotti al Galliera su polmoniti interstiziali registrate nei mesi di novembre e dicembre dello scorso anno farebbero pensare alla presenza del virus in Liguria già dalla fine del 2019”.    

“Abbiamo poi affrontato il tema relativo alle attività in elezione – prosegue il presidente della Commissione Sanità – ed è emersa l’esigenza di una loro implementazione. In particolare ritengo che occorra prendere in seria considerazione la proposta di dotare la struttura di oncologia medica guidata dal prof. De Censi di un numero adeguato di letti per la degenza, valorizzando ulteriormente un punto di eccellenza della nostra sanità”. 

“Rafforzare le attività in elezione è importante anche ai fini del contenimento delle fughe fuori Regione, che ogni anno costano alla sanità ligure svariati milioni di euro, danari che potrebbero essere invece reinvestiti nel nostro sistema sociosanitario”, conclude Muzio. 

Pin It

GenovaSì TV

Notizie

Cultura

Spettacoli

Sport