Un Genova – Spezia da incubo: un'ora di ritardo

L'interno del Regionale Genova - Pisa, arrivato a Spezia con 55 minuti di ritardo

L'interno del Regionale Genova - Pisa, arrivato a Spezia con 55 minuti di ritardo

Un Genova – Spezia da incubo, uno dei tanti. Narrazione di un viaggio grottesco, per il regionale veloce che arriva fino a Pisa. Un treno già pieno di persone, senza distanziamento sociale, ma per fortuna con tutti i passeggeri con tanto di mascherine sul volto, personale addetto di TrenItalia che pulisce costantemente, anche se il convoglio è vecchio e sporco, molto sporco, in particolare nei vetri.
Il treno arriva a Principe, binario 1 tronco della stazione sotterranea, già con 10 minuti di ritardo. Prossima stazione, Brignole, ed ecco un guasto della linea e tutti i passeggeri costretti a ritardare il proprio viaggio di 15 minuti. Quindi, nuovo piccolo stop a Terralba, di altri 5 minuti.
I ritardi aumentano a Genova Quarto dei Mille, per far passare sul binario 2 un Intercity. Lo stesso dicasi a Recco, con altri dieci minuti di stop.
Il treno arriva semivuoto a Spezia Centrale con 55 minuti di ritardo, come annunciato dall’autoparlante della stazione levantina, tra l’ironia e la rabbia dei pendolari genovesi, abituati a questo sfacelo.

Pin It

GenovaSì TV

Notizie

Cultura

Spettacoli

Sport