La Cei possibilista sulla Messa di Natale alle 22

La chiesa della Consolazione di via XX Settembre, detta

La chiesa della Consolazione di via XX Settembre, detta "Santa Rita" dai genovesi

Un'altra tradizione che si perde. Un altro passo indietro della chiesa cattolica italiana. La Santa Messa di Mezzanotte, tanto amata anche dai fedeli più tiepidi, potrebbe essere anticipata di due ore, se non tre, per venire incotro alle esigenze del coprifuoco nazionale che scatta alle ore 22. Inoltre, le Messe di Natale, le più frequentate all'anno, potrebbero essere anche contingentate.

Si è svolta oggi, in videoconferenza, la sessione straordinaria del Consiglio episcopale permanente della CEI, sotto la presidenza del Vicepresidente Mario Meini, Vescovo di Fiesole, a causa dell’assenza del convalescente Cardinale Gualtiero Bassetti, che ha superato l’infezione da Covid-19 ed ora ricoverato in convalescenza presso il Policlinico Gemelli.

Non è mancato infine un riferimento alla “questione degli orari delle celebrazioni natalizie, particolarmente l’ora della Messa nella notte di Natale”. “Se le liturgie e gli incontri comunitari sono soggetti a una cura particolare e alla prudenza – ha ribadito Meini - ciò non deve scoraggiarci: in questi mesi è apparso chiaro come sia possibile celebrare nelle comunità in condizioni di sicurezza, nella piena osservanza delle norme. Siamo certi che sarà così anche nella prossima solennità del Natale e continuerà ad essere un bel segno di solidarietà con tutti”.

Pin It

GenovaSì TV

Notizie

Cultura

Spettacoli

Sport