Rete autostradale ligure non è sicura: 3 morti in un mese

Il ponte autostradale a Recco

Il ponte autostradale a Recco

“Nel solo mese di marzo, sulle autostrade liguri hanno purtroppo perso la vita 3 cittadini in incidenti peraltro spaventosi. Il dato, soprattutto se rapportato agli anni passati, è allarmante e lo diventa ancora di più quando si apprende che le criticità sono correlate ai tanti e ormai davvero troppi cambi di carreggiata e corsie uniche per i lavori di manutenzione”. 

Lo dichiara il capogruppo regionale Fabio Tosi, che poi aggiunge: “Premesso che i lavori sono dovuti, a partire da quelli che si stanno effettuando nelle gallerie perché prima di tutto viene la sicurezza di chi transita, vero è però che questa concentrazione di cantieri è il risultato di troppi anni di incuria o mancata manutenzione. Ora, per riparare, proliferano i cantieri sui tratti liguri, compromettendo però sia l’efficienza della rete che la sicurezza della stessa”. 

“Regione Liguria ora che cosa ha da dire in merito? L'estate scorsa abbiamo assistito a una campagna martellante a causa dei disagi e abbiamo letto le ricette più disparate: adesso, ci aspettiamo che Toti si interfacci direttamente con il Ministero per sapere se i continui cambi di carreggiata sono regolari e se si sta rispettando il cronoprogramma delle consegne. Ricordo infatti che allo stato attuale, lungo i tratti della nostra rete autostradale, da diversi mesi stiamo subendo i disagi causati da circa 70 km di corsie uniche”. 

“Non vorremmo che le polemiche della scorsa estate fossero state un mero pretesto per fare campagna elettorale “contro” l’allora MIT e invece ora, vinte le elezioni, Toti può soprassedere e dunque non disturbare l’attuale Governo tanto elogiato da buona parte della maggioranza in Regione”.

Pin It

GenovaSì TV

Notizie

Cultura

Spettacoli

Sport