Lavori manutenzioni alvei dei fiumi esenti da Iva

Un rio a Sestri Ponente

“L’assemblea legislativa della Liguria ha approvato l’ordine del giorno della Lega che impegna la giunta regionale a farsi parte attiva nei confronti del Governo affinché tutte le lavorazioni legate alle manutenzioni degli alvei vengano esentate dall’Iva. Questo documento va di pari passo con la proposta di legge ‘Fiumi puliti’ che abbiamo presentato alcune settimane fa e approvata dal Cal. E’ fuor di dubbio che sul territorio ligure sia necessario effettuare manutenzioni e lavori in alveo per mantenere e/o ripristinare la capacità di deflusso delle sezioni dei corsi d'acqua al fine di evitare i gravi danni che spesso causano le alluvioni, purtroppo sempre più frequenti e disastrose. Le norme regionali prevedono che gli interventi di manutenzione possano essere eseguiti con la formula della compensazione del materiale asportato, ma tale norma non è sufficientemente efficace in quanto i lavori nell'alveo dei fiumi hanno un regime di imposta del 22% che grava pesantemente su chi esegue le opere e quindi diventa antieconomico svolgerli. Se l'Iva venisse eliminata sarebbe quindi molto più semplice per le amministrazioni pubbliche effettuare lavori di manutenzione dei corsi d'acqua, permettendo l'asporto del materiale a compensazione del lavoro eseguito”. 

Lo ha dichiarato il capogruppo regionale Stefano Mai (Lega) dopo che il consiglio regionale ha approvato anche l’ordine del giorno della Lega che prevede una consistente riduzione dell’Iva o la temporanea sospensione dell’accise sui carburanti fino al calo dei prezzi medi, comparabili a quelli dell’ultimo trimestre 2019.

Pin It

GenovaSì TV

Notizie

Cultura

Spettacoli

Sport