Euroflora, un’opportunità da cui ripartire, anche con nuove iniziative

Una Nervi tirata a lucido. Via Oberdan pedonalizzata, tutta fiorita ed in ordine, con musica per le strade principali sparata dagli autoparlanti posti agli angoli, palloncini, bandierine, cartelloni, parecchie indicazioni, tanti volontari, altrettanti addetti alla sicurezza. Insomma, il levante genovese rinasce con l’arrivo di Euroflora. “E mai scelta fu più azzeccata, come quattro anni fa – osserva Giuseppe Murolo, Candidato al consiglio comunale e coordinatore regionale cultura di Fratelli d’Italia – Ancora una volta Genova riscopre lo splendore del suo quartiere più levantino: un mix perfetto tra passeggiata a mare Anita Garibaldi ed i tre parchi di Nervi, mai splendenti come in questi giorni”.

È davvero uno spettacolo straordinario e la giunta comunale sta ricevendo tanti complimenti per l’organizzazione, impeccabile. L’area pullman in corso Europa lato Emiliani, i treni metropolitani che a getto continuo invadono la piccola stazione nerviese, i servizi navetta che vanno, i consigli sul non arrivare in auto che sono stati recepiti dalla maggioranza dei visitatori: “I soliti mugugni? Siamo genovesi, almeno lasciateci e lasciateli lamentarsi un pochino. D’altra parte, chi ha nostalgia del vecchio stile in padiglioni, certamente suggestivo, non tiene conto dei costi insostenibili di un allestimento interno, peraltro anche e certamente meno green e rispettoso delle piante e fiori esposti. E poi che meraviglia avere di fronte il mare…”

Resta un evento ricco sotto ogni punto di vista: “I commercianti ed i ristoratori fanno orario continuato ed il fiume di turisti e genovesi è una risorsa per l’economia non solo per locali e negozi della zona. E’ necessario Euroflora sia un punto di partenza per il rilancio delle visite in tutta la città, sarebbe bello convogliare le visite anche in altre zone come già avviene naturalmente, ma non in modo sistematico. Sarebbe poi bello alla kermesse si affiancasse un evento dedicato all’artigianato, valorizzato da Regione Liguria con il diritto di certificazione per le eccellenze e l’individuazione dei Maestri Artigiani che, guarda caso, si concentrano principalmente a Genova”.

Pin It

GenovaSì TV

Notizie

Cultura

Spettacoli

Sport