Caldo record, pronto soccorso preso d'assalto

Il Pronto soccorso di Villa Scassi a Sampierdarena

Il Pronto soccorso di Villa Scassi a Sampierdarena

Le temperature elevate dell’ultima settimana e l’ancora elevata circolazione del Covid hanno provocato negli ultimi giorni un aumento degli accessi nei pronto soccorso della Liguria, in particolare nell’area metropolitana genovese dove la situazione è stata gestita senza particolari criticità. E comunque non si registrano casi gravi legati alla gestione di pazienti ricoverati in pronto soccorso per le ondate di calore. 

Il numero di accessi nei pronto soccorso genovesi, nel fine settimana, sono stati peraltro inferiori rispetto allo stesso periodo del 2019, ma come è noto, in periodo di pandemia la gestione degli accessi richiede una tempistica più elevata e questo ha evidentemente provocato qualche rallentamento nei percorsi di ingresso nei pronto soccorso. Per quanto riguarda i pazienti covid, sono 228 i pazienti ricoverati tra Policlinico San Martino, Ospedale Villa Scassi e Galliera nei reparti a media intensità di cura. Con questi numeri resta valido il piano di preparedness ospedaliero aggiornato alla ‘fase 2’ che assicura fino a 254 posti letto dedicati al Covid in area metropolitana genovese. 

L’innalzamento dei ricoverati è fra l’altro collegabile alla ridotta gestione delle dimissioni nel weekend ed è prevedibile una diminuzione dei posti letto occupati in queste ore.

 

Pin It

GenovaSì TV

Notizie

Cultura

Spettacoli

Sport