Il Cardinale Bagnasco il primo novembre alle Filippine

Grande attesa dalle suore filippine genovesi in zona del Carmine (via Polleri) per l'arrivo del Cardinale Angelo Bagnasco, per tanti anni Vescovo genovese e sempre nel cuore di tutti i cittadini che amano la fede. In occasione della Solennità di tutti i Santi, ecco il rito della professione perpetua:

 

 

ANTIFONA D'INGRESSO

Rallegriamoci tutti nel Signore, in questa solennità di tutti i Santi: con noi si allietano gli angeli e lodano il Figlio di Dio.

ATTO PENITENZIALE

Fratelli, per celebrare degnamente i santi misteri, riconosciamo i nostri peccati.

C: Signore, che sei venuto a cercare chi era perduto, abbi pietà di noi.
A: Signore, pietà.
C: Cristo, che sei venuto per dare la tua vita in riscatto per tutti, abbi pietà di noi.
A: Cristo, pietà.
C: Signore, che raccogli nell'unità i tuoi figli dispersi, abbi pietà di noi.
A: Signore, pietà.
C: Dio Onnipotente abbia misericordia di voi, perdoni i vostri peccati e vi conduca alla vita eterna.
A: Amen.

GLORIA

Gloria a Dio nell'alto dei cieli e pace in terra agli uomini, amati dal Signore. Noi ti lodiamo, ti benediciamo, ti adoriamo, ti glorifichiamo, ti rendiamo grazie per la tua gloria immensa, Signore Dio, Re del cielo, Dio Padre onnipotente. Signore, figlio unigenito, Gesù Cristo, Signore Dio, Agnello di Dio, Figlio del Padre, tu che togli i peccati dal mondo abbi pietà di noi; tu che togli i peccati dal mondo, accogli la nostra supplica; tu che siedi alla destra del Padre, abbi pietà di noi. Perché tu solo il Santo, tu solo il Signore, tu solo l'Altissimo, Gesù Cristo, con lo Spirito Santo: nella gloria di Dio Padre. Amen.

COLLETTA

Dio onnipotente ed eterno, che ci doni la gioia di celebrare in un'unica festa i meriti e la gloria di tutti i Santi, concedi al tuo popolo, per la comune intercessione di tanti nostri fratelli, l 'abbondanza della tua misericordia. Per il nostro Signore Gesù Cristo, tuo Figlio, che è Dio, e vive e regna con te, nell'unità dello Spirito Santo, per tutti i secoli dei secoli.

 

 

PRIMA LETTURA

Ap 7,2-4.9-14

Dall'Apocalisse di san Giovanni Apostolo.

Io, Giovanni, vidi salire dall'oriente un altro angelo, con il sigillo del Dio vivente. E gridò a gran voce ai quattro angeli, ai quali era stato concesso di devastare la terra e il mare: «Non devastate la terra né il mare né le piante, finché non avremo impresso il sigillo sulla fronte dei servi del nostro Dio».
E udii il numero di coloro che furono segnati con il sigillo: centoquarantaquattromila segnati, provenienti da ogni tribù dei figli d'Israele.
Dopo queste cose vidi: ecco, una moltitudine immensa, che nessuno poteva contare, di ogni nazione, tribù, popolo e lingua. Tutti stavano in piedi davanti al trono e davanti all'Agnello, avvolti in vesti candide, e tenevano rami di palma nelle loro mani. E gridavano a gran voce: «La salvezza appartiene al nostro Dio, seduto sul trono, e all'Agnello».
E tutti gli angeli stavano attorno al trono e agli anziani e ai quattro esseri viventi, e si inchinarono con la faccia a terra davanti al trono e adorarono Dio dicendo: «Amen! Lode, gloria, sapienza, azione di grazie, onore, potenza e forza al nostro Dio nei secoli dei secoli. Amen».
Uno degli anziani allora si rivolse a me e disse: «Questi, che sono vestiti di bianco, chi sono e da dove vengono?». Gli risposi: «Signore mio, tu lo sai». E lui: «Sono quelli che vengono dalla grande tribolazione e che hanno lavato le loro vesti, rendendole candide nel sangue dell'Agnello».

C: Parola di Dio.
A: Rendiamo grazie a Dio.

SALMO RESPONSORIALE

Sal 23

RIT: Ecco la generazione che cerca il tuo volto, Signore.

Del Signore è la terra e quanto contiene:
il mondo, con i suoi abitanti.
È lui che l'ha fondato sui mari
e sui fiumi l'ha stabilito.

  RIT: Ecco la generazione che cerca il tuo volto, Signore.

Chi potrà salire il monte del Signore?
Chi potrà stare nel suo luogo santo?
Chi ha mani innocenti e cuore puro,
chi non si rivolge agli idoli.

  RIT: Ecco la generazione che cerca il tuo volto, Signore.

Egli otterrà benedizione dal Signore,
giustizia da Dio sua salvezza.
Ecco la generazione che lo cerca,
che cerca il tuo volto, Dio di Giacobbe.

  RIT: Ecco la generazione che cerca il tuo volto, Signore.

SECONDA LETTURA

1 Gv 3, 1-3

Dalla prima lettera di san Giovanni apostolo.
Carissimi, vedete quale grande amore ci ha dato il Padre per essere chiamati figli di Dio, e lo siamo realmente! Per questo il mondo non ci conosce: perché non ha conosciuto lui.
Carissimi, noi fin d'ora siamo figli di Dio, ma ciò che saremo non è stato ancora rivelato. Sappiamo però che quando egli si sarà manifestato, noi saremo simili a lui, perché lo vedremo così come egli è.
Chiunque ha questa speranza in lui, purifica se stesso, come egli è puro.

C: Parola di Dio.
A: Rendiamo grazie a Dio.

 

 

CANTO AL VANGELO

Alleluia, Alleluia.
Venite a me,
voi tutti che siete stanchi e oppressi,
e io vi darò ristoro.
Alleluia.

VANGELO

Mt 5, 1-12

Dal Vangelo secondo Matteo


In quel tempo, vedendo le folle, Gesù salì sul monte: si pose a sedere e si avvicinarono a lui i suoi discepoli. Si mise a parlare e insegnava loro dicendo:
«Beati i poveri in spirito,
perché di essi è il regno dei cieli.
Beati quelli che sono nel pianto,
perché saranno consolati.
Beati i miti,
perché avranno in eredità la terra.
Beati quelli che hanno fame e sete della giustizia,
perché saranno saziati.
Beati i misericordiosi,
perché troveranno misericordia.
Beati i puri di cuore,
perché vedranno Dio.
Beati gli operatori di pace,
perché saranno chiamati figli di Dio.
Beati i perseguitati per la giustizia,
perché di essi è il regno dei cieli.
Beati voi quando vi insulteranno, vi perseguiteranno e, mentendo, diranno ogni sorta di male contro di voi per causa mia. Rallegratevi ed esultate, perché grande è la vostra ricompensa nei cieli».

C: Parola del Signore.
A: Lode a Te o Cristo.

 

RITO  E  CERIMONIALE

PER 

LA PROFESSIONE  PERPETUA

 

 

Dopo la proclamazione del Vangelo, il Celebrante si pone al centro dell’altare;

la Superiora Generale chiama la professanda la quale risponde e si pone davanti al Celebrante:

 

 

SUPERIORA GENERALE :

 

Suor ……

 

 

PROF.

Mi hai chiamato, eccomi Signore!

 

CEL.

Sorella carissima, che cosa chiedi a Dio e alla Chiesa?

 

PROF.

Chiedo di donarmi totalmente e per sempre a Dio, per mettere la mia vita a servizio del suo Regno dopo aver, per anni, provato la mia vocazione.

 

 

TUTTI

Rendiamo grazie a Dio.

 

La professanda torna al suo posto e il Celebrante porge l’Omelia.

Al termine dell’Omelia la neo-professa di nuovo si pone innanzi al Celebrante:

 

CEL.

Figlia carissima, già nel Battesimo sei morta al peccato e consacrata al Signore, vuoi ora consacrarti più intimamente a Lui con il nuovo e speciale titolo della professione perpetua?

 

PROF.

Si, lo voglio

 

CEL.

Vuoi impegnarti costantemente a seguire il Vangelo e a osservare la Regola di questa Famiglia Religiosa che è la Congregazione delle Figlie di N.S. della Misericordia dette “LE FILIPPINE “ per giungere alla perfetta carità verso Dio e verso il prossimo?

 

PROF.

Sì, lo voglio.

 

CEL.

Vuoi consacrare tutta la tua vita a Dio nella preghiera assidua, nella penitenza generosa, nelle buone opere e nell’umile fatica quotidiana?

 

PROF.

Sì, lo voglio.

 

CEL.

Vuoi essere consacrata con solenne rito nuziale a Cristo, Figlio di Dio e nostro Signore?

 

PROF.

Sì, lo voglio.

 

CEL.

Dio che ha iniziato in te questa opera buona, la porti a compimento fino al giorno di Cristo Signore.

 

TUTTI: Amen.

 

Ci si inginocchia  per  il  canto  delle  Litanie  dei Santi.

 

Intonatore :

            Preghiamo Dio Padre Onnipotente per mezzo di Cristo Suo Figlio e nostro Signore perché effonda la grazia dello Spirito Santo su questa sorella che egli si è scelto per consacrata alla vita verginale. Intercedano per lei la Beata Vergine Maria, Madre di Misericordia e di tutti i Santi.

 

LITANIE  DEI  SANTI

 

Signore, pietà                              Signore pietà

Cristo, pietà                                  Cristo, pietà

Signore, pietà                              Signore, pietà

Santa Maria                                 Prega per noi

Santa Madre di Dio                     Prega per noi

Madre di Misericordia                 Prega per noi

Santa Vergine delle Vergini         Prega per noi

Santi Angeli di Dio                     Pregate per noi

San Giovanni Battista                 Prega per noi

San Giuseppe                              Prega per noi

San Filippo Neri                         Prega per noi

Santi Pietro e Paolo                     Pregate per noi

Santi Apostoli ed Evangelisti       Pregate per noi

Santa Maria Maddalena               Prega per noi

Sante discepole del Signore         Pregate per noi

San Lorenzo                                Prega per noi

Santa Lucia                                  Prega per noi

Sant’ Agnese                               Prega per noi

Santa Cecilia                                Prega per noi

Santa Maria Goretti                      Prega per noi

Sante e Santi Martiri di Dio           Pregate per noi

Sant’Ambrogio                            Prega per noi

Sant’Agostino                              Prega per noi

San Benedetto                              Prega per noi

San Francesco                              Prega per noi

San Domenico                             Prega per noi

Santa Scolastica                           Prega per noi

Santa Chiara                                Prega per noi

Santa Teresa d’Avila                    Prega per noi

Santa Paola Frassinetti                   Prega per noi

San Martino De Porres                 Prega per noi

Santi e Sante di Dio                     Pregate per noi

Nella tua Misericordia                  Salvaci Signore

 

Da ogni male                                Salvaci Signore

Da ogni peccato                            Salvaci Signore

Dalla morte eterna                          Salvaci Signore

Per la Tua Incarnazione                 Salvaci Signore

Per la Tua Morte e Resurrezione    Salvaci Signore

Per il dono dello Spirito San         Salvaci Signore

 

Noi peccatori, Ti preghiamo       Ascoltaci Signore

Guida e proteggi il nostro Papa…

Il nostro Vescovo…e tutti i Vescovi

perché siano immagine di Cristo, Sposo

e Pastore della Chiesa                 Ascoltaci Signore

 

Custodisci e ravviva nella tua

Chiesa la fiamma della verginità

consacrata                                   Ascoltaci Signore

 

Conferma in tutti i fedeli

la speranza della resurrezione

e della vita eterna                           Ascoltaci Signore

Dona al mondo intero la giustizia

e la pace                                        Ascoltaci Signore

 

Accresci in numero e merito

coloro che seguono la via dei

Consigli Evangelici                       Ascoltaci Signore

 

Ricompensa con i tuoi doni

i familiari e i parenti di queste

nostre consorelle                          Ascoltaci Signore

Benedici, santifica e consacra

queste nostre consorelle scelte

per il tuo servizio                         Ascoltaci Signore

 

 

Gesù, Figlio del Dio Vivente

Ascolta la nostra supplica

 

Gesù, Figlio del Dio Vivente

Ascolta la nostra supplica.

 

CEL.

            Ascolta, o Dio, la preghiera della Tua Chiesa e guarda con bontà questa tua figlia: Tu che l’hai chiamata per un disegno di amore, guidala sulla via della salvezza eterna, perché cerchi sempre ciò che a Te piace e con fedeltà assidua e vigilante lo porti a compimento.

Per Cristo Nostro Signore.

 

TUTTI

Amen!

 

La  neo-professa si inginocchia davanti alla Superiora Generale, e nelle sue mani legge la formula della professione scritta a mano dalla professando stessa.

 

                   Io, Suor … mossa da desiderio di seguire Gesù Cristo più da vicino ed invocando l’aiuto di Maria Vergine, Madre di Misericordia, di San Giuseppe e di San Filippo Neri, protettori di questa Congregazione, mi consacro totalmente a Dio, davanti alla Chiesa, a queste mie Consorelle e a tutti i presenti.

Nelle mani della Madre Generale … faccio voto per tutta la vita di castità, di povertà e di obbedienza in questa Congregazione per costruire il Regno di Dio servendo la Chiesa.

Prometto di osservare le Costituzioni di questa Congregazione e così mantenermi fedele alla Parola di Dio la cui protezione imploro per compiere con fedeltà questa mia promessa.

 

La Superiora Generale risponde:

 

                 In virtù della facoltà che mi è concessa, io, in nome della Chiesa, accetto i voti perpetui da te emessi nella nostra Congregazione e ti raccomando vivamente a Dio affinché tu possa portare a compimento la tua offerta associata al Sacrificio Eucaristico.

 

La neo-professa si alza, porta sull’altare il foglio con la formula della professione perpetua e lo firma sull’altare stesso, quindi ritorna davanti al Celebrante, il quale in piedi stendendo le mani sulla neo-professa dice :

 

CEL.

 

O Dio che ti compiaci di abitare come in un tempio nel corpo delle persone caste e prediligi le anime pure ed incontaminate, volgi ora lo sguardo su questa tua figlia che nelle tue mani depone, secondo il tuo consiglio, il proposito di verginità, di povertà e di rinuncia di sé con l’obbedienza, per farne a Te un’offerta devota e pura.

 

Tu hai riservato su tutti gli uomini la grazia del tuo amore e da ogni popolo della terra hai raccolto, come infinito numero di stelle, i tuoi figli per farne eredi del nuovo patto e hai riservato ad alcuni tuoi fedeli un dono particolare scaturito dalla fonte della tua misericordia.

 

Ci hai fatto comprendere che, mentre rimaneva intatto il valore e l’onore del matrimonio, dovevano però sorgere, secondo il tuo provvidenziale disegno, donne vergini che aspirassero a possedere nell’intimo la realtà del mistero nuziale, e a viverlo nella pienezza della maternità. Così tu la chiami a realizzare, al di là dell’unione coniugale, il vincolo sponsale con Cristo di cui le nozze sono immagine e segno.

Guida e proteggi, Signore, questa nostra consorella che implora il tuo aiuto nel desiderio ardente di essere fortificata e consacrata dalla Tua Benedizione.

 

Sii Tu la sua costante difesa affinché resti a te fedele nel voto di castità, di povertà e di obbedienza che ora ha donato Te.

 

Concedi, o Padre, per il dono del Tuo spirito, che:

Sia prudente nella modestia,

saggia nella bontà,

austera nella dolcezza,

casta nella libertà,

fervente nella carità,

nulla anteponga al Tuo Amore,

viva con lode senza ambire la lode,

 

a Te solo dia gloria nella santità del corpo

e nella purezza dello spirito,

con amore ti tema

e per amore Ti serva.

Sii Tu per lei:

la gioia, l’onore e l’unico volere.

Sii Tu sollievo nell’afflizione,

consiglio nell’incertezza,

difesa nel pericolo,

pazienza nella prova,

abbondanza nella povertà,

cibo nel digiuno e medicina nell’infermità.

In Te, Signore, possieda tutto,

poiché ha scelto Te solo al di sopra di tutto.

Per il nostro Signore Gesù Cristo, che è Dio e vive e regna con Te nell’unità dello Spirito Santo per tutti i secoli dei secoli.

 

TUTTI

Amen!

Il Celebrante quindi benedice l’anello che infilerà all’anulare della mano sinistra della neo-professa;

 

CEL.

Benedici, Signore, questo anello e la nostra consorella che lo porterà come segno del suo amore e del dono totale di sé a Te, aiutala a restarTi  fedele in ogni momento della sua vita .

 

Nell’infilare l’anello al dito della neo-professa:

Ricevi l’anello delle mistiche nozze con Cristo e custodisci integra la fedeltà al Tuo sposo, perché tu sia accolta nella gioia del convito eterno.

 

PROF:

Amen!

 

Segue canto dopo la professione

PROFESSIONE DI FEDE

Credo in un solo Dio, Padre onnipotente, creatore del cielo e della terra, di tutte le cose visibili e invisibili.
Credo in un solo Signore, Gesù Cristo, unigenito Figlio di Dio, nato dal Padre prima di tutti i secoli: Dio da Dio, Luce da Luce, Dio vero da Dio vero, generato, non creato, della stessa sostanza del Padre; per mezzo di lui tutte le cose sono state create. Per noi uomini e per la nostra salvezza discese dal cielo, e per opera dello Spirito Santo si è incarnato nel seno della Vergine Maria e si è fatto uomo. Fu crocifisso per noi sotto Ponzio Pilato, morì e fu sepolto. Il terzo giorno è risuscitato, secondo le Scritture, è salito al cielo, siede alla destra del Padre. E di nuovo verrà, nella gloria, per giudicare i vivi e i morti, e il suo regno non avrà fine.
Credo nello Spirito Santo, che è Signore e dà la vita, e procede dal Padre e dal Figlio. Con il Padre e il Figlio è adorato e glorificato, e ha parlato per mezzo dei profeti.
Credo la Chiesa, una santa cattolica e apostolica. Professo un solo battesimo per il perdono dei peccati. Aspetto la risurrezione dei morti e la vita del mondo che verrà.

Amen.

 

PREGHIERA DEI FEDELI

Celebrando oggi il consolante mistero della comunione dei santi,
rivolgiamo con piena fiducia le nostre suppliche
a colui che può esaudirci
al di sopra di ogni nostro desiderio e di ogni nostro merito.

Rit. Santifica la tua Chiesa, Signore.

Padre santo, che sei in te stesso comunione di amore, benedici la Chiesa radunata nel tuo nome
e rendila santa e santificatrice con i doni del tuo Spirito. Rit.

Padre Misericordioso,
abbi pietà delle moltitudini che ancora non conoscono il tuo nome,
e rivela ad ogni uomo la vocazione alla santità. Rit.

Padre buono,
benedici la famiglia, Chiesa domestica,
perché realizzi al suo interno
il modello dell'umanità riconciliata nell'amore
e irradi intorno a sè il vangelo di pace. Rit.

Padre dei poveri,
suscita in mezzo a noi anime grandi,
che sull'esempio dei santi sappiano spogliarsi dei beni della terra per rivestirsi del Cristo tuo Figlio. Rit.

Dio glorioso, che chiami tutti i tuoi figli ad essere santi e immacolati nell'amore,
per l'intercessione di Maria, regina di tutti i santi,
converti i peccatori, conferma i credenti
e accogli i nostri fratelli defunti nella santa Gerusalemme.

Rit.

Dio fedele,
che in Cristo tuo Figlio
ci hai dato il maestro e il modello di ogni santità,
fà che vivendo nello spirito delle beatitudini,
giungiamo a cantare in eterno il cantico nuovo
nell'assemblea dei tuoi eletti.
Per Cristo nostro Signore.

R. Amen.

 

 

 

SULLE OFFERTE

Ti siano graditi, o Signore, i doni che ti offriamo in onore di tutti i Santi: essi, che già godono della tua vita immortale, ci proteggano nel cammino verso di te. Per Cristo nostro Signore.

PREFAZIO

Il Signore sia con voi

E con il Tuo Spirito

In alto i nostri cuori

Sono rivolti al Signore

Rendiamo grazie al Signore nostro Dio

E’ cosa buona e giusta.

È veramente cosa buona e giusta, nostro dovere e fonte di salvezza, rendere grazie sempre e in ogni luogo a te, Signore, Padre santo,  Dio onnipotente ed eterno. Oggi ci dai la gioia di celebrare la città santa, la Gerusalemme del cielo che è nostra madre,  dove l'assemblea festosa dei nostri fratelli, glorifica in eterno il tuo nome. Verso la patria comune, noi pellegrini sulla terra, sorretti dalla fede, affrettiamo il cammino, lieti per la sorte gloriosa di questi membri eletti della Chiesa, che nella nostra debolezza ci doni come sostegno  e modello di vita. Per questo dono del tuo amore, uniti a loro e all'immensa schiera degli angeli, cantiamo con esultanza  la tua lode:

Santo in lingua malayalam

 

Parisudan  Parisudan Parisudan Parisudan

Sainiangal tan cartaavam deivam Parisudan

Deivam Parisudan (2 volte)

 

Nirupamamange mahimacalal

Niragnu mahiyum vin dalavum ( 2 volte)

Hosanna  hosanna  hosanna  hosanna (2 volte)

 

Cartavin tiru namatil

varuvon etam dan nianumam         (2volte)

hosanna  hosanna  hosanna hosanna  (2 volte)

 

 

Nel CANONE ROMANO si dice l’Hanc igitur proprio

 

  • Accetta con benevolenza, o Signore,

l’offerta che Ti presentiamo

noi ministri e tutta la famiglia:

te l’offriamo anche per questa nostra sorella (N.N.)

nel giorno della sua professione perpetua;

come oggi, per tuo dono, si è unita più intimamente al tuo Figlio, così alla fine dei tempi vada incontro a Lui con esultanza, quando verrà nella gloria.

 

Nella PREGHIERA EUCARISTICA II, dopo le parole e tutto l’ordine sacerdotale, si aggiunge:

 

Ricordati anche della nostra sorella ( N.N. )

che attratta dal tuo amore ha lasciato ogni   cosa per trovare Te in tutte le creature, e per aprirsi nel dono completo di sé alle necessità dei fratelli.

 

Nella PREGHIERA EUCARISTICA III , dopo le parole e il popolo che tu hai redento, si aggiunge:

 

Conferma nel santo proposito

la nostra sorella ( N.N.)

che si è impegnata a seguire il Cristo tuo Figlio nella generosa testimonianza della vita evangelica e dell’amore fraterno.

 

 

Nella PREGHIERA EUCARISTICA IV, dopo le parole di coloro che si uniscono alla nostra offerta, si aggiunge:

 

  • della sorella (N.N.) che oggi si è

consacrata a te con la professione perpetua, dei presenti e del tuo popolo e di tutti gli uomini che Ti cercano con cuore sincero.

 

 

 

ANTIFONA ALLA COMUNIONE

Dice il Signore: «Come il Padre, che ha la vita, ha mandato me e io vivo per il Padre, così colui che mangia me vivrà per me». (Gv 6, 57)

DOPO LA COMUNIONE

O Dio, unica fonte di ogni santità, mirabile in tutti i tuoi Santi, fa' che raggiungiamo anche noi la pienezza del tuo amore, per passare da questa mensa, che ci sostiene nel pellegrinaggio terreno, al festoso banchetto del cielo.

Per Cristo nostro Signore.

 

 

BENEDIZIONE

AL TERMINE DELLA MESSA

 

Dio, ispiratore di santi propositi,

ti illumini e ti rafforzi, perché

custodisca fedelmente le vostre promesse.

 

Amen!

 

Egli ti conceda di percorrere nella gioia di Cristo la via stretta che hai scelto,

servendo con cuore indiviso Dio e i fratelli.

 

Amen!

          

L’amore di Dio faccia di voi una vera  

famiglia, riunita nel nome del Signore,

segno e immagine della carità di Cristo.

 

Amen!

 

E su tutti voi

che avete partecipato a questa santa liturgia,

scenda la benedizione di Dio onnipotente,

Padre e Figlio e Spirito Santo.

 

Amen!

Pin It

GenovaSì TV

Notizie

Cultura

Spettacoli

Sport