Sul riutilizzo del Galliera fioccano le polemiche

Il Gruppo 5 Stelle in Regione Liguria trasmette la nota stampa diffusa oggi dai parlamentari M5S Alessandra Carbonaro, Leda Volpi, Marco Rizzone, Roberto Traversi e Massimo Enrico Baroni, condividendone i contenuti.

 

“Siamo preoccupati - si legge - per l’intenzione manifestata dall’ente ospedaliero Ospedali Galliera di utilizzare padiglioni monumentali (oggi adibiti a degenze ospedaliere) come magazzini, cucine, spogliatoi per il personale, cucine o camere mortuarie. Sebbene abbia già avuto il parere favorevole della Soprintendenza ai Beni Monumentali, questo progetto di riqualificazione e di ampliamento della struttura ospedaliera di Genova risulta incompatibile con la monumentalità del sito storico, che ne risulterebbe irreversibilmente danneggiato”. 

 

“Inoltre - aggiungono - il sito prescelto per l’edificazione del Nuovo Galliera presenta un elevato interesse archeologico per gli edifici storici, tra cui conventi e fortilizi, che vi sorgevano, tanto che da un solo scavo realizzato dalla Soprintendenza, senza neppure raggiungere le quote interessate dai livelli archeologici, sono stati raccolti reperti storici che indicano chiaramente attività umane a partire dall’età romana”.  

 

“Per questo- concludono i deputati - abbiamo depositato un’interrogazione al Ministro per i Beni e le Attività Culturali, Alberto Bonisoli: ci auguriamo, infatti, che si possa procedere a un’ulteriore verifica dell’opportunità di procedere con la realizzazione del progetto e che il patrimonio artistico e archeologico di quest’area possa essere preservato”.

Pin It

GenovaSì TV

Notizie

Cultura

Spettacoli

Sport