Massimo Spinaci tuona contro la sala a Pertini

Il politico genovese di destra, Massimo Spinaci

Il politico genovese di destra, Massimo Spinaci

<Si è chiuso il Consiglio Regionale della X legislatura con un atto degno della sinistra> tuona il politico genovese di destra, Massimo Spinaci, ex coordinatore regionale de La Destra di Storace, e poi passato a Fratelli d’Italia.

<Da oggi la sede del Consiglio Regionale si chiamerà “Sala Pertini”, qualcosa da eccepire ci sarebbe in quanto una sala consigliare, non dovrebbe avere appartenenze, detto questo, abbiamo una giunta di centro destra, dove al suo interno ci sono due consiglieri di Fratelli d’Italia: uno di provenienza moderata e un’assessore con (se ricordo bene)  una polemica su una catenina con la croce celtica portata a suo dire con grande dignità. La mozione è stata  votata all’ unanimità, dove erano i due consiglieri? Io sono stato con amici uno dei promotori di questo partito, mi sono dimesso prima delle elezioni comunali da coordinatore cittadino  per dissapori con l’allora dirigenza, in particolare per il simbolo che io volevo con la fiamma e altri chiedevano di toglierla . Quella politica ci portò ad avere una percentuale del 5,6% alle elezioni comunali, risultato mai più raggiunto.

Come si fa a chiedere i voti delle persone di destra con questi atti? Cari consiglieri se al Presidente della Regione, del quale conosciamo la sua storia, sta bene questo provvedimento, al mondo delle destre popolari, sociali, liberali, sta stretto, allora  si capisce se i sondaggi in Liguria ci danno all’8% contro il 18% a livello nazionale, con queste politiche non si va da nessuna parte>.

 

Pin It

GenovaSì TV

Notizie

Cultura

Spettacoli

Sport