Stefano Anzalone: "Agire subito per il caro energia"

Il consigliere regionale Stefano Anzalone (e Consigliere Delegato alla definizione di un modello per l'esecuzione di Grandi Eventi Sportivi) a Tursi, interviene con una nota sul caro energia che sta fortemente penalizzando le famiglie italiane ed alcune fasce di lavoratori: <Agire subito! Non possiamo perdere neppure un istante per contrastare la folle escalation del prezzo dell’energia elettrica e del gas ad oggi schizzato a cifre da capogiro, fortemente superiori rispetto alle quotazioni antecedenti gli eventi bellici in Ucraina che da sei mesi creano morti dolore ed incertezza mondiale dei mercati senza una fine ad oggi ipotizzabile. L'autunno segnerà una svolta drammatica capace di mettere in ginocchio le famiglie e fare saltare qualsiasi tenuta di bilancio aziendale per spese imprevedibili legate al caro energia. Occorre evitare il blackout, tutelando il potere di acquisto delle famiglie ed i bilanci delle imprese (già minati dalla pandemia) affinchè non ci siano drammatiche ripercussioni occupazionali tra i lavoratori. Pertanto è necessario calmierare energia e carburanti con un corposo intervento dello Stato complementare ad un accordo Europeo sul tetto del prezzo del gas. Analogamente ogni cittadino dovrà adottare una linea guida di consumo consapevole , abitudine da molti già praticata, ma sempre con un Governo capace di favorire l’efficientamento energetico, agevolare lo sviluppo delle energie rinnovabili e quelle derivanti dai rifiuti. Serve aumentare l’autoproduzione di gas e biometano aprendo altresì le porte ad un nucleare sicuro di ultima generazione come quello realizzato dalla vicina Francia. In assenza di ciò ci sarà un declino inesorabile che porterà al baratro il Paese>.

Pin It

GenovaSì TV

Notizie

Cultura

Spettacoli

Sport