Teatro Politeama, si riparte senza Savina Scerni

Sarà dura, terribilmente dura, ma senza Savina Scerni il Teatro Politeama deve andare avanti lo stesso. La voglia di ricominciare c’è, di rimboccarsi le maniche, lavorando nel ricordo della moglie dell’ex presidente del Genoa, Enrico Scerni.
Sono partiti ieri gli abbonamenti per la stagione teatrale in via Bacigalupo, che partirà da settembre 2019, dopo una estate bollente, di contatti come sempre per portare dalle parti di Corvetto il gotha del teatro nazionale. Importante la promozione per gli abbonati, si risparmia fino al 60%. In via Bacigalupo sono certi di aver chiuso una stagione importantissima, come numeri ed incassi (3300 abbonamenti venduti, oltre 120 mila spettatori). Il direttore artistico Davide Staiti ha ben lavorato ed i risultati sono sotto gli occhi di tutti. 36 gli spettacoli in cartellone, tutti molto importanti, con Massimo Chiesa in anteprima. Clamoroso il ritorno di “Grease”, della Compagnia della Rancia di Verona, dopo un solo anno di assenza (ma per cinque  autunni di fila ha registrato un clamoroso tutto esaurito in via Bacigalupo) a dicembre, tra il 5 ed il 7. A gennaio occhi puntati su Vittorio Sgarbi, prima su “Full Monty” e Momix, quindi gran finale con Maurizio Lastrico, Priscilla, la Baistrocchi, Nancy Brilli (grande classico, non manca mai), Angelo Pintus, Ugo Dighero, mentre a Natale un grande classico: Christmas Carrol.

Pin It

GenovaSì TV

Notizie

Cultura

Spettacoli

Sport