Calcio dilettanti ligure, tutte le fusioni e le novità

Un’altra estate, di crisi economica, che porta ancora scompiglio e caos nei dilettanti liguri, in particolare a Genova, dove non mancano le fusioni, società che scompaiono, altre che vogliono un titolo per scalare le categorie, e chi più ne ha ne metta. Tutto ruotava attorno alla mancata iscrizione dell’Albissola in serie C, che invece pare fatta, nonostante i rumors di una fusione con la Cairese (AlbiCairese sarebbe stato il nome e avrebbe partecipato alla serie D, giocando le gare casalinghe a Cairo Montenotte, ma il patron Colla è ora orientato verso lo Spezia…).
L’altra bomba arriva dalla val Polcevera: la Rivarolese sparisce, al suo posto arriva il Campomorone S.O. che da anni tenta il grande salto in Eccellenza. Gli “avvoltoi” si inglobano con il Rapallo: la prima squadra giocherà le gare casalinghe al “Macera” di Rapallo, dalla Juniores ai Piccoli Amici tutti al “Torbella”.

Non si iscrivono, molto probabilmente: Villanovese, Cengio, Legino B, Taggia, Zena, Ceis, Lokomotiv Zena, Genoa Grifone, Rivarolese.

Verso la fusione: Rivarolese e Rapallo in Rapallo Rivarolese; Cogoleto e Sciarborasca; Segesta e Monilia in Segesta Sestri Levante.

Cambio di denominazione: la Burlando si chiamerà San Quirico.

Prendono il posto di: Campomorone S.O. al posto della Rivarolese.

Si iscrivono alla Terza Categoria, nuove squadre: Pallare, Oneglia, Dinamo Santiago e La Resistente.

Nuove scuole calcio: Sporting Ketzmaja in via Lugo, zona Lagaccio.

Squadre in attesa di poter prendere un titolo di adulti: Levante C Pegliese.

Pin It

GenovaSì TV

Notizie

Cultura

Spettacoli

Sport