Mister Andrea Avellano racconta il suo Bogliasco

Mister Andrea Avellano è il nuovo tecnico della leva 2005, categoria Giovanissimi Regionali, del Bogliasco

Mister Andrea Avellano è il nuovo tecnico della leva 2005, categoria Giovanissimi Regionali, del Bogliasco

1) Sestri Levante, Entella Academy e ora Bogliasco. Ti stai sempre più avvicinando a Genova. Come mai questa scelta?
Come dici te dopo tanti anni con squadre del Levante questa sarà la mia prima stagione con squadra di Genova; sarà sicuramente una esperienza stimolante e nuova confrontarsi con realtà fino ad oggi poco conosciute

2) Cosa ti ha colpito della realtà Bogliasco?
E’ stato un approccio nato quasi per caso, poi ho avuto la possibilità di conoscere durante diversi incontri le persone che in prima battuta si occupano della società dal Presidente fino ai responsabili del Settore Giovanile e c’e stato subito un buon feeling, le idee erano le stesse e il modo di vedere il calcio anche, ed e’ stato facile alla fine accettare loro proposta 

3) Ti manca non allenare i tuoi figli?
E’ stata una esperienza che ho fatto per due anni e non la rinnego, ma sinceramente non mi manca, anzi …Credo sia, però, più giusto avere delle strade sportive diverse, soprattutto per loro due

4) Speravi di fare il salto nell'Entella?
Negli ultimi due anni alla guida della leva 2005 ho avuto la possibilità di lavorare con un ottimo gruppo di ragazzi che e’ cresciuto molto , un gruppo che riusciva a confrontarsi contro realtà di Genova e di fuori regione senza nessun timore e facendo sempre un buon calcio . Un Mister deve essere ambizioso e io lo sono , non nascondo il mio desiderio di poter passare un giorno ad allenare in una squadra Prof, si vede che a Chiavari non era destino……

5) Quando allenerà una squadra di adulti?
Ho già fatto questa esperienza in passato e non nascondo che mi piacerebbe rifarla in futuro ; adulti e settore giovanile sono due mondi diversi dove in ognuno ci sono aspetti positivi e negativi, vedremo in futuro se potrà ricapitare

6) Quale è il tuo credo calcistico?
Credo calcistico? Allenando in un settore giovanile il mio primo scopo è quello di far crescere dal punto di vista tecnico il gruppo che ho a disposizione; sono un Mister che pretende molto durante la settimana ma che non disdegna anche momenti più soft . Non ho un modulo preferito , mi baso e adatto al materiale umano che ho a disposizione . Quello che mi piace e’ instaurare con i ragazzi un rapporto di stima reciproco , basato sia su aspetti di campo ma soprattutto su aspetti come educazione, rispetto dell’ avversario e dell’ operato dell’ arbitro

Pin It

GenovaSì TV

Notizie

Cultura

Spettacoli

Sport