Gianni Di Vincenzo (Minigoal): "Siamo una palestra di vita"

Gianni Di Vincenzo, ex portiere di buon livello, ora editore di

Gianni Di Vincenzo, ex portiere di buon livello, ora editore di "MInigoal"

Intervista con Gianni Di Vincenzo, l'editore dello storico settimanale sportivo ligure, in edicola dal lontano 1980 al 2019 ed ora solo in versione on line.

1) Gianni, l’editoria sta attraverso un momento durissimo, ma per “Minigoal”, privo di sovvenzioni statali, la situazione è ancora più complicate. Come riuscite ad andare avanti?
“La situazione odierna è complicata per tutti, in tutti i settori, diciamo che Minigoal è abituato a lottare, dal 1980 il nostro settimanale ha dovuto affrontare tantissime "tempeste" contando sempre e unicamente sulle proprie forze. Fortunatamente e grazie ad una gran cultura del lavoro, siamo sempre riusciti ad andare avanti, credo che la serietà alla fine paghi, non dimentichiamo che sono quarant'anni che "regaliamo ricordi" e questa per noi è una cosa molto seria”. 

2) Tuo padre Lino, il fondatore di “Minigoal”, non si sarebbe mai potuto immaginare una cosa del genere, quanto è successo da marzo 2020 in poi…
“La perdita di mio padre, personalmente, è una ferita che non si rimarginerà mai. Sono cresciuto con lui, ho lottato con lui gomito a gomito per tantissimi anni e la sua mancanza, ancora oggi, è incredibilmente dolorosa. Lui mi ha insegnato a non mollare mai anche quando tutto sembra crollare. Mi ha insegnato che la serietà, la dedizione e il sacrificio sono alla base di tutto oltre che un principio fondamentale per ogni persona che ogni giorno cerca di dare il meglio di sé in modo onesto. La cosa che mi rincuora da un certo punto di vista è che lui non abbia dovuto vivere questa situazione perchè sono sicuro ne avrebbe sofferto tantissimo, anche se, ne sono certo, avrebbe senz'altro trovato il modo per andare avanti nonostante tutto.” 

3) Avete superato gli anni difficili, di concorrenze serrate, ma ora vi spaventa forse la battaglia più grande…Il Covid che sta bloccando l’amato calcio…
“Il calcio continuerà e Minigoal sarà sempre al suo fianco raccontandone le vicende. Certo è un momento terribile sotto tutti i punti di vista. Dopo 40 anni abbiamo aperto le porte alla tecnologia passando alla versione on line e dopo la prima mezza stagione è arrivato il Covid ad interrompere le nostre esistenze. Siamo ripartiti e i campionati si sono nuovamente interrotti. Abbiamo deciso di andare avanti, sebbene in modo diverso, con "Squadre in vetrina", sono interviste ai protagonisti dei nostri week end, gli allenatori di tutte le squadre ci raccontano infatti i "segreti" dei ragazzi che allenano per tutta la settimana e, secondo noi, è comunque un bel ricordo per tutti. Questa idea, abbiamo già avuto modo di constatare, piace molto ai nostri affezionati lettori. Prima o poi batteremo questo maledetto virus e potremo ripartire, ancora una volta tutti insieme.” 

4) Cosa significare stare in redazione in un week end in pieno regime di partite e campionati?
“Un week end in redazione con tutti i campionati a pieno regime? Una battaglia!!! Giornate e nottate infinite scandite dalla necessità di "agguantare" risultati, notizie, foto e commenti di tutte le partite giocate in Liguria, lottando sempre contro il tempo per riuscire ad andare in stampa prima e on line poi. Ora, grazie al web abbiamo ridotto i tempi, riuscendo ad anticipare al lunedì l'uscita del giornale.” 

5) “Minigoal” fucina di talenti della carta stampata, televisiva e radiofonica, ne citiamo alcuni big passati in via Rivoli a Carignano?
“Minigoal è stato una palestra vera per tantissimi giornalisti vantiamo davvero tanti professionisti di spessore che hanno cominciato qui, partendo da Chiara Barbieri che ora è il nostro direttore, possiamo citarne alcuni come Alessio Da Ronch, Fabrizio Cerignale, Augusto Boschi, Andrea Bazzurro, Guido Filippi, Gianluca Scaduto, Marco Benvenuto, Diego Ponzè, Fabrizio Graffione, Matteo Gerboni, Emmanuele Gerboni, Paola Balsomini, Simone Gallotti, Matteo Basile, Giancarlo Moscatelli, Luca Di Francescantonio, Luca Lavagetto, Federico Falasca.”

Pin It

GenovaSì TV

Notizie

Cultura

Spettacoli

Sport