Mercato pirotecnico

Il mercato di riparazione rossoblucerchiato si prevede ricco di sorprese, sia in entrata che in uscita. 

Gente che va, gente che viene. 

In casa Genoa, agli acquisti già impacchettati del brasiliano Matuazalem a centrocampo e del ritorno del “figliol prodigo” Floro Flores per la prima linea, si aggiungeranno almeno altri tre elementi. Uno, ma poterebbero essere anche due, riguardano la fascia destra, decapitata in poche ore con le cessioni, fin troppo affrettate, di Mesto e Tomovic nell’ultimo giorno di mercato estivo. Si parla con una certa insistenza del palermitano Eros Pisano (un onesto mestierante di corsia), ma in cambio i rosanero si sarebbero impuntati su uno tra Borriello (foto) e Immobile. Inoltre potrebbe arrivare un vecchio pallino del Joker, il campione del Mondo 2006 Zaccardo, già contattato alcuni anni fa. Se lo svedesone Granqvist farà le valigie, ecco pronta l’alternativa rappresentata da un altro nordico, il danese Kjaer, ex Roma e Palermo, che arriverebbe in prestito. Per l’attacco si vocifera di trattative a buon punto con la Lazio per Floccari, Zarate e Sculli, ma solo uno dei tre potrebbe sbarcare all’ombra della Lanterna. In uscita voci di corridoio danno per fatte alcune cessioni che alleggerirebbero il parco giocatori, come Tozser e Seymour, richiesti dal Torino. Anche Melazzi e Hallenius non rientrano nei piani tecnici di Gigi del Neri, gasatissimo dall’ottimo pari ottenuto alla “Scala del Calcio” con l’Inter.

La Sampdoria, digerito il doppio addio di Ciro Ferrara e Pasquale Sensibile, si muove con i piedi di piombo. Il presidente Garrone ha promesso solo alcuni ritocchi mirati. Sperando di risolvere al più presto la grana rappresentata da Icardi (il baby argentino si è impuntato e vuole partecipare ai mondiali Under a gennaio con la selecciòn del suo paese, minacciando di cambiare club), il nuovo ds Carlo Osti ha bussato alle porte per il ritorno dell’elvetico Reto Ziegler, cui il Genoa avrebbe fatto un pensierino tramite Gigi Del Neri. Inoltre si è cercato il gigliato Cassani, chiuso dal boom di Cuadrado in viola. Nelle ultime ore il nuovo mister, Delio Rossi, avrebbe chiesto a Osti l’italo argentino Schelotto, detto il “levriero” per la sua gran velocità sulla fascia, ma la settimana prima di Natale ha avuto problemi con la giustizia per aver malmenato la sua fidanzata. In uscita Tissone (non ha rinnovato il contratto in scadenza, a differenza di Soriano) è a un passo dall’addio, chiesto dal Torino di Ventura, così come il brasiliano Renan e l’argentino Juan Antonio, entrambi sulla strada di Varese. Il gioiellino Pedro Obiang, invece, non si muove, almeno fino a giugno. Poi si vedrà, visto che c’è mezza Europa sulle sue tracce, tutti disposti a fare carte false per lo spagnolo.

Pin It

GenovaSì TV

Notizie

Cultura

Spettacoli

Sport