Un mercato da 4 in pagella

Preziosi sta facendo imbufalire al Nord

Preziosi sta facendo imbufalire la Nord

Ma cosa ha in testa il presidente del Genoa, Enrico Preziosi? Di fronte a una Sampdoria che spende

e spande, il Joker ha nettamente indebolito la squadra con una serie di cessioni che hanno lasciato di stucco il popolo rossoblù. Che Preziosi ha dei gravi problemi finanziari con la sua ditta è arci noto, ma che indebolisca, all'improvviso, la rosa del Genoa in queste fattezze in pochi lo avrebbero immaginato. In uscita se ne sono andati un ottimo cecchino come il cileno Pinilla (eccezionale il suo gol di ieri in Atalanta - Cagliari), più Matri alla Juventus, un addio doloroso. Ancora più male ha fatto la cessione di Antonelli, il capitano, al Milan. E poi via il duttile Fetfatzdis al Chievo Verona (il greco avrebbe fatto comodo, eccome, per la sua classe), senza dimenticare l'anticipo della cessione di Sturaro. Insomma, il Genoa non ha più una spina dorsale, smembrato, e meno male che il Grifo ha già totalizzato 29 punti.
In entrata ecco un paio di riserve da Sassuolo ed Empoli: Laxalt dai toscani, Ariaudo e Pavoletti dal Sassuolo (praticamente regalati dai modenesi), Niang dal Milan (i rossoneri gli pagano l'ingaggio), Borriello dalla Roma che non gioca da un anno ed era la sesta punta capitolina, più lo sconosciuto Tambè. E' una rosa da serie B.

Pin It

GenovaSì TV

Notizie

Cultura

Spettacoli

Sport