Cercasi punta

Leonardo Pavoletti, sempre più sorridente

Leonardo Pavoletti, sempre più sorridente

AAA, cercasi una punta disperatamente per far fronte a un possibile affaticamento o squalifica

di Leonardo Pavoletti, che sta trascinando il Genoa con ben otto reti in 11 presenze. Davvero impressionante il ruolino di marcia dell’attaccante ex Sassuolo e Varese, arrivato in sordina nel gennaio 2015 ed ora si vocifera di una possibile convocazione in nazionale italiana, dopo le sei reti segnate da gennaio a maggio che gli valse il riscatto da parte della società rossoblù. Ebbene, dando per scontato l’addio di un Pandev ora finito nel dimenticatoio della panchina rossoblù, non ci sono alternative in organico. Capel è diretto verso la Spagna, Gakpè resta di sicuro, Suso è un esterno di centrocampo offensivo, mentre se partirà Perotti (conteso da Roma e Milan), ecco un esterno sinistro puro come Cerci. Non a caso si cercano prime punte dalle caratteristiche fisiche del granatiere Pavoletti, come il ceco Libor Kozak (ex Lazio, classe 1989), l’eterno ritorno di Borriello, quindi si vocifera di Niang (ma il Milan non è intenzionato a cederlo, nemmeno per una opzione su Perin nel 2016) e l’argentino German Denis (classe 1981) dell’Atalanta. Romperebbe gli schemi, invece, l’arrivo eclatante di Pepito Rossi in cambio di Tino Costa, mentre dalla Russia danno il genovese adottivo Mimmo Criscito a un passo dalla Roma del suo “maestro” Luciano Spalletti.

Pin It

GenovaSì TV

Notizie

Cultura

Spettacoli

Sport