Su post ponte Morandi ancora dubbi

Purtroppo quello che era un pericolo si sta materializzando, dai dictat del Ministro dei Trasporti Danilo Toninelli

al liberi tutti sulle "regole". I tempi nel frattempo sono al di la di ogni previsione e al danno verrebbe da dire si aggiunge la beffa.
Ma, considerando che ad accorrere al tavolo della demolizione e della ricostruzione sono accorsi, anzi si sono affrettati ad accorrere, da più parti, una domanda, anzi più di una (come diceva Lubrano) nasce spontanea.
Quante e quali sono le aziende genovesi o liguri che stanno lavorando alla demolizione e ricostruzione del ponte?
E di quelle liguri o genovesi, quanti sono i lavoratori liguri e genovesi impegnati?
Quante sono le aziende locali che rimanendo escluse dalla demolizione/ricostruzione sono a rischio esuberi o a processi di cassa integrazione?

Pin It

GenovaSì TV

Notizie

Cultura

Spettacoli

Sport