Il maltempo si sposta in Toscana

Ciò che sarebbe potuto accadere sulla nostra Liguria, sfiorata solo in parte

dalla pericolosissima perturbazione, è avvenuto nella vicina costa toscana, martoriata da un’ondata di maltempo devastante stanotte. Colpite il pisano e il livornese. Alla fine il bilancio è drammatico, con cinque morti. E pensare che quando esplose il rio Fereggiano a Quezzi i morti furono sei.
Una vittima nella zona di Monterotondo, non lontano da Montenero, sulle alture di Livorno. Altri quattro sono deceduti in via Nazario Sauro. Nella notte sulla città e i suoi dintorni nella notte hanno soffiato venti fortissimi e molte strade si sono allagate, trasformandosi in fiumi: circa 400 millimetri in poco più di 4 ore. I pompieri sono stati impegnati con diverse squadre, in oltre 100 interventi.  Danni registrati anche nel quartiere di Montenero, dove i volontari della locale Misericordia sono in azione da tutta la notte per spalare il fango e i detriti che hanno invaso le strade e travolto le auto. 
Raffiche di vento fortissime, stile bora a Trieste, nella vicina e rivale Pisa.

ultimi articoli nelle categorie