Universita’ di Genova, chi sale, chi scende

Un tempo i fanalini di coda erano senza dubbio le facoltè a indirizzo letterario – umanitario

: in primis Scienze Politiche nelle sue sedi di via Balbi e dell’Albergo dei Poveri, quindi Lettere nei rami di Geografia e Storia. Ma in pochi anni cambia il vento presso l’ateneo genovese. I tempi mutano.
Ad ora si parla di un vero e proprio boom in via Balbi, in termini di immatricolazioni, molto superiore alle medie degli ultimi quindici anni. Se in Italia calano di poco i laureandi e gli iscritti, Genova sta attirando, a differenza di alcune stagioni fa, diversi studenti Erasmus stranieri, quelli del progetto Socrates e gli stranieri tout court, che siano cinesi e quindi extracomunitari, o europei. Mancano i dati parziali solo di Medicina, ma chi spicca verso l’alto, ad ora, pare Economia e Commercio, in Darsena, bellissima location con le aule bianche che danno sul mare e sul porto di Genova. Anche Scienze Sociali aumenta rispetto all’anno scorso e addirittura raddoppia.