Tosi sullo stand di Rimini

Fabio Tosi

"Dalla Giunta Toti silenzio imbarazzato e imbarazzante sui costi dello stand

dell'oliva taggiasca al Meeting di Comunione e Liberazione. Nessuna risposta sull'effettiva metratura dello spazio e, quindi, sul reale rapporto costi-ricavi della presenza della nostra regione a Rimini. Insomma, i cittadini liguri dopo la risposta dell'assessore Cavo ne sanno come prima. Una conferma ulteriore che siamo di fronte a un'operazione oscura e propagandistica di cui la Liguria non sentiva affatto il bisogno."

Lo dice il consigliere regionale del MoVimento 5 Stelle Fabio Tosi, che questa mattina ha presentato un'interpellanza urgente sul caso.

"Siamo totalmente insoddisfatti della risposta dell'assessore, cui, tuttavia, va riconosciuto quantomeno il merito di essere presente in Aula e averci messo la faccia. Lo stesso purtroppo non si può dire del governatore Toti e di altri assessori assenti, dopo la bellezza di quaranta giorni di inattività istituzionale. Non esattamente un bel messaggio per i liguri che con tanta fatica lavorano per arrivare a fine mese e per quei cittadini che chiedevano che fosse fatta luce su un'operazione dal costo esorbitante di 70mila euro, ben al di là della media di altre fiere di rilievo internazionali per stand analoghi. Nel costo complessivo, come ha ricordato l'assessore Cavo, rientravano anche i braccialetti di promozione dell'oliva taggiasca. Evidentemente, per quella cifra, dovevano essere griffati Tiffany..."

"Non ci fermeremo qui - annuncia Tosi - e siamo pronti a presentare nuovi atti per capire una volta per tutte i reali costi al metro quadro dello stand regionale. Solo così potremmo finalmente far luce sugli effettivi benefici dell'operazione e verificare come vengono spesi i soldi dei cittadini liguri e con quali risultati."

MoVimento 5 Stelle Liguria

ultimi articoli nelle categorie