Dieci anni di Antonio Gozzi

Il patron Tonino Gozzi

Era il lontano 2007 e l'allora Entella 1914 bazzicava nella'aonimato dell'Eccellenza, un campionato regionale

, non consono alla gloriosa storia della società chiavarese. Da Brescia, ritornò il noto imprenditore dell'acciaio Antonio Gozzi. Prese in mano la squadra e in pochi anni la portò subito in serie C2. Prima vinse a mani basse il campionato d'Eccellenza tra la freddezza, tipica, del pubblico tigullino, davanti a pochi intimi, quindi disputò due ottimi campionati di serie D e fu ripescata in C2, poi dopo due stagioni di serie C2 (calcio prefessionistico, con Bacci prima e Prina poi in panchina), arrivò un altro ripescaggio in serie C1, quindi la storica serie B, che mai si era respirata a Chiavari. Gozzi è il simbolo dell'Entella, una squadra che punta tantissimo anche sul proprio vivaio, infatti sono arrivati risultati importanti grazie al capo osservatori Grammatica, al rsg Manuel Montali e all'osservatore dei baby Roberto Gaggero.
Ora l'Enteklla, da tre anni di fila, naviga in serie B, vanta mille abbonati ed è una piazza ricercata sul panorama nazionale.