Autotrasportatori in ginocchio per ponte Morandi

Conftrasporto ha presentato i risultati di una ricerca dell'Isfort sulle conseguenze del crollo del ponte

Morandi sull'autotrasporto. In poco meno di due mesi, spiega la società di ricerca, gli autotrasportatori hanno subito costi maggiori per 131 milioni di euro. Questa perdita coinvolge sia i veicoli industriali che usavano il cavalcavia Polcevera nell'attraversamento di Genova nell'ambito di lunghi percorsi nazionale e internazionali, sia quelli lo usavano per caricare o scarica nella città e nel suo porto. Il costo supplementare riguarda l'allungamento dei percorsi di 120 chilometri per chi viaggia da levante a ponente e di 70 chilometri nel senso inverso.

ultimi articoli nelle categorie