Banca Carige, accordo storico

Raggiunto l'accordo per il consorzio di banche a garanzia dell'aumento di capitale

in opzione pari a 500 milioni di euro di Banca Carige. La stessa conferma, altresì, di aver ricevuto lettere irrevocabili di sottoscrizione per la parte in opzione dell'aumento di capitale da parte di Malacalza Investimenti e degli altri azionisti core: Malacalza Investimenti Srl per la propria quota pari a circa il 17,6%, Gabriele Volpi che, oltre ad aver confermato il proprio 6%, si è impegnato a salire al 9,9%, Aldo Spinelli per la quota dello 0,45 % e Gruppo Cooperative Liguria per la quota dell'1,76%.
La società intende iniziare il periodo di esercizio dei diritti di opzione mercoledì 22 novembre e terminarlo mercoledì 6 dicembre 2017, chiedendo deroga rispetto al Calendario di Borsa che in questo caso indicherebbe quale data di inizio per l'esercizio dei diritti di opzione, lunedì 27 novembre. L'avvio dell'aumento di capitale è subordinato all'approvazione da parte di Consob del prospetto informativo relativo all'offerta e all'ammissione a quotazione delle azioni di nuova emissione.Verranno emesse 49,81 miliardi di nuove azioni, nel rapporto di 60 titoli ogni azione esistente, offerte in opzione agli attuali soci, a cui si aggiungeranno 6 miliardi di nuove azioni destinate "prioritariamente" ai possessori dei bond subordinati. Il prezzo di sottoscrizione, si legge in una nota, sarà di 1 centesimo ad azione.


Abbiamo intervistato Damiano Della Putta, giovane mister emergente della Polis, classe 1988, giocatore di un certo valore sui nostri campi dilettantistici, che da anni è dietro ad un interessante progetto. Ce lo spiega: <Si tratta di un corso di approfondimento sull’1vs1 organizzato da Coaching Sport Italia, associazione e centro studi con sede a Milano che detiene i diritti per la divulgazione in Italia della metodologia Coerver Coaching, la più diffusa al mondo per l’insegnamento delle abilità tecniche ai giovani calciatori.

L’ideatore del metodo Coerver Coaching è Wiel Coerver, che nel 1974 vinse campionato e Coppa UEFA con il Feyenoord. Una malformazione al cuore mise poi fine alla sua carriera di allenatore professionista.

Il co-fondatore del metodo è Alfred Galustian che dagli anni ‘80 ad oggi ha portato avanti il progetto, collaborando con 17 federazioni calcistiche, incluse Brasile, Francia, Inghilterra, Giappone e Australia; con 51 club, tra i quali: Bayern Monaco FC, Manchester City FC, Real Madrid CF, Olympique Marsiglia, Newcastle United FC ed Arsenal FC. Durante la stagione 2010-2011 è stato, inoltre, lo Specialist Skills Coaching Advisor della Premier League.

Il corso di approfondimento sull’1vs1 ha l’obiettivo di andare ad analizzare più nello specifico la parte della Piramide di Sviluppo del Giocatore dedicata appunto all’1vs1, sia nella fase di possesso che in quella di non possesso>.

ultimi articoli nelle categorie