Sugli Erzelli e’ ancora polemica

Gli Erzelli sopra Cornigliano

La sentenza del Tar che ha bocciato il ricorso che bloccava i lavori per i laboratori dell’Iit agli Erzelli è un’ottima

notizia. Finalmente l’Istituto italiano di tecnologia potrà avviare quell’ampliamento pianificato grazie al finanziamento di 15 milioni stanziato dal governo Renzi in accordo con la Giunta regionale di centrosinistra nell’aprile 2015, a cui si erano aggiunti altri 5 milioni per un incubatore di startup. Venti milioni di euro che la nuova amministrazione regionale di centrodestra ha tenuto inspiegabilmente fermi per due anni, fino all’estate scorsa. E quando poi si è decisa a utilizzarli è arrivata la tegola del ricorso al Tar per l’affidamento dei lavori. Adesso anche l’ultimo ostacolo è stato rimosso e l’Iit potrà finalmente crescere e passare da 1600 a quasi 2000 addetti, visto che grazie all’ampliamento degli Erzelli saranno oltre 300 le persone che lavoreranno nei nuovi laboratori. L’Istituto italiano di tecnologia è sempre più un’eccellenza di livello mondiale ed è notizia di questo giorni la scoperta della proteina-guida del sistema nervoso, che secondo il coordinatore del team Fabio Benfenati "potrebbe giocare un ruolo importante nei processi neurovegetativi". All’Iit lavora uno staff composto all’80% da scienziati, provenienti da 55 Paesi diversi. Il 44% arriva dall'estero: il 29% sono stranieri, il 15% italiani rientrati.

Dopo lo sblocco dei lavori per i nuovi tre piani di Erzelli (che si aggiungono a un primi piano già esistente) adesso la Regione si occupi del quinto piano dedicato alle startup.

 

I consiglieri regionali del Pd Raffaella Paita, Pippo Rossetti, Valter Ferrando e Giovanni Lunardon

ultimi articoli nelle categorie