San Prandelli

Cesare PRandelli è il nuovo allenatore del Genoa

Cesare Prandelli, pensaci tu! Finalmente Enrico Preziosi ne ha azzeccato una dopo aver distrutto

il Genoa. Prima effettuando un mercato estivo da 5 in pagella privando il Genoa della sua bandiera Perin, tra gli altri. E meno male che è arrivato il super bomber polacco Piantek. Poi cacciando un signor mister come Davide Ballardini. Attenzione, quando è stato esonerato senza una spiegazione plausibile, il Genoa era nella parte sinistra della classifica. Non sono bastate tre salvezze di fila guadagnate da mister “Balla”. Al suo posto, ecco il ritorno di un Juric che sulla panchina del Genoa non ha mai inciso, un allenatore ancora non pronto per il massimo campionato. Ed infatti, ecco un ruolino di marcia nefasto, con zero vittorie in sette partite, l’umiliazione della sconfitta casalinga dall’Entella (che fa serie C) in Coppa Italia e la magra consolazione di un derby dominato, ma pattato. Preziosi, questa volta, non poteva scegliere meglio, sulla piazza lui era il top. Cesare Prandelli (triste la sua storia familiare, con la morte della moglie quando era al “Franchi”), ex ct azzurro dal 2010 al 2014 (fece parte del mondiale, nefasto, in Brasile, ma nel 2012 all'Europeo fummo sconfitti solo in finale dalla fortissima Spagna, la nazionale del momento), di Atalanta, Venezia, Hellas Verona, Lecce, Parma, Fiorentina, Roma, il meglio sulla piazza, più di così non si poteva fare. Quindi ecco tre esperienze di fila fuori Italia (in Turchia, Spagna e Arabia Saudita) ed ora il ritorno nel bel paese con il glorioso Genoa a 61 anni.

ultimi articoli nelle categorie