Lamanna, eterno secondo

Eugenio Lamanna, classe 1989

Un tempo, nel calcio italiano anni Settanta – Ottanta, vi erano gli eterni 12, i secondi

portieri, che se va bene, giocavano una partita di campionato sulle trenta in calendario in serie A (all’epoca, il massimo campionato era formato da appena 16 squadre, a differenza delle diciotto degli anni Novanta e delle venti attuali). Ebbene, il Genoa, ha per davvero un eterno secondo, ma si tratta di un gran portiere, specializzato nel neutralizzare i calci di rigore: Eugenio Lamanna, classe di ferro 1989, cresciuto proprio nel settore giovanile rossoblù dove ha svolto tre anni di Primavera con mister Chiappino.
Lamanna, mai una polemica fuori posto, dopo aver fatto un po' di gavetta in serie C1 e C2, è tornato alla base rossoblù, inizialmente per ricoprire il ruolo di terzo portiere (ora del ceco Lukas Zima, classe 1994), ma poi è scalato nelle gerarchie. Complice i tanti infortuni occorsi a Mattia Perin, nelle ultime tre stagioni ha totalizzato quasi trenta partite in serie A. A parte due papere, è stato molto sicuro e ha parato ben tre rigori su cinque. Ora, con Perin che pare a giugno diretto a Napoli, potrebbe essere lui il nuovo numero uno del Genoa, ma incombe l'ombra del polacco Skorupski, dalla Roma...

ultimi articoli nelle categorie

 

Banner_13
Banner_15