Il dramma della Prima Guerra Mondiale a Genova

A Palazzo Ducale è tempo di Grande Guerra

A Palazzo Ducale è tempo di Grande Guerra

Anche Genova e la Liguria ebbero i propri caduti. Giovani soldati che spirarono sul Tagliamento come sull'Isonzo

in trincea contro gli austro ungarici. E ogni cimitero della nostra provincia, anche i più sperduti dell'Alta Val Trebbia hanno i loro morti scritti a memoria perenne su un marmo all'inizio di ogni campo santo, a ricordare quante catastrofi portò la Grande Guerra.
Il 16, 17 e 18 maggio, a Palazzo Ducale, ecco una mostra dedicata proprio alla Prima Guerra Mondiale, sulla falsa riga di quella sulla Repubblica sociale andata in scena con grandissimo successo fino a non molto tempo fa nella sala del Munizioniere. 
E' passato un secolo dal colpo di pistola di Sarajevo, l'evento probabilmente più importante della storia moderna e contemporanea. Con la prima guerra mondiale le potenze europee avviano il proprio suicidio geopolitico, che sarà compiuto nel 1945, sulle rovine di Berlino.
Crollano contemporaneamente gli imperi asburgico, germanico, ottomano e russo, quelli francese e britannico entrano nel cono d'ombra, mentre appare sulla scena internazionale un nuovo primattore, gli Stati Uniti d'America.
Le radici del nostro mondo, di ciò che resta della nostra Europa, sono qui. 
Tre giorni per riflettere sulle ragioni e le conseguenze dell'attuale declino dei paesi europei nella competizione internazionale e l'emergere di nuovi attori.
Non mancheranno incontri con esperti, dibattiti con gli scolari e la paura di un nuovo conflitto vista la delicatissima situazione in Ucraina. Parteciperanno anche i giornalisti di Limes, la nota rivista italiana specializzata nei conflitti in tutto il mondo-.

Pin It

GenovaSì TV

Notizie

Cultura

Spettacoli

Sport