Biblioteca "Carlini" a Fontanigorda, tempo di bilanci e progetti

Una parte della biblioteca di Fontanigorda

FONTANIGORDA (GE). Incontro di fine anno alla piccola biblioteca "Luigi Carlini" di Fontanigorda, in alta val Trebbia. Tempo di bilanci e di progetti. La biblioteca non svolge solo attività di consultazione e prestito, ma anche presentazioni di libri, laboratori di scrittura creativa e di lettura per bambini, un gruppo di lettura per adulti, per condividere la passione per i libri. E anche giovani ricercatori dell'Università di Genova, che vengono a studiare la storia locale per tesi di laurea o di dottorato. Nel loro piccolo hanno raggiunto nel 2022 nuovi record: oltre 180 prestiti effettuati, ad esempio, non pochi per un paese di 250 residenti  e la nascita del gruppo di lettura, che era davvero una scommessa, ma che è partito. E poi è difficile  esprimere in numeri i risultati raggiunti, ma vedere bambine e bambini che vedono aperto ed entrano, che si danno appuntamento in biblioteca... non ha prezzo. Un luogo prezioso, costruito grazie alla collaborazione e al volontariato di una piccola comunità: chi garantisce l'apertura, chi si occupa di montare gli scaffali, o riparare la porta, chi dona nuovi libri e chi li cataloga.  La biblioteca si inserisce nel contesto più amplio delle attività insediate nella ex scuola elementare di Fontanigorda, che era da anni inutilizzata. Nelle vecchie aule, infatti, sono stati inaugurati quest'anno ulno spazio di coworking (FontaWork) e un laboratorio per la didattica della cultura attraverso il digitale (FontaLab). Il tutto costituisce un autentico presidio sociale e culturale, di vitale importanza in un territorio, come quello dell'Alta Val Trebbia, così distante dai centri urbani e carente di servizi per i cittadini. 

Pin It

GenovaSì TV

Notizie

Cultura

Spettacoli

Sport