Sulla Gronda volano stracci tra Salvatore e Toti

Alice Salvatore del Movimento 5 Stelle

Alice Salvatore del Movimento 5 Stelle

"Toti si scalda e continua a tacere ai liguri che per avere una Gronda di Ponente tra 10 anni, tutti gli italiani dovranno subire un rincaro delle tariffe autostradali su tutta la penisola. Quanto alla nostra visione politica, siamo sempre stati molto chiari e netti: sì a una parte del progetto della Gronda, ovvero al raddoppio della A7 che riteniamo utile e indispensabile; no invece, perché non serve a nulla, la parte della Gronda di Ponente che sarà sostituita egregiamente dalle corsie del nuovo ponte Morandi, dal prolungamento della Sopraelevata portuale che accoglierà i Tir in modo tale da non farli più transitare sul ponte o in città. Così doveva essere già prima che crollasse il ponte. Serve anche il prolungamento della Strada a Mare fino a Multedo, col ribaltamento della Fincantieri, tutte soluzioni indispensabili, molto più rapide nella loro realizzazione. Ma a conti fatti, Toti non ha visione politica e quattro anni di suo governo in Regione hanno solo portato a una perdita occupazionale in aperta controtendenza con il resto del Nord Ovest. E per confondere le acque, ora dichiara come proprie le azioni meritorie del Governo, dove i nostri Ministri M5S hanno operato bene, con accortezza per la salute e la sicurezza pubblica, per il bene di Genova e della Liguria".

Pin It

GenovaSì TV

Notizie

Cultura

Spettacoli

Sport