Si cerca una nuova linea ferroviaria per gli scali

Quando il Terzo Valico ferroviario dei Giovi entrerà operativamente in attività, auspicabilmente nel 2023, c'è il rischio che non sia sufficiente ad accogliere i volumi di container previsti in transito dai principali terminal container di La Spezia, Genova e Vado Ligure. Questi tre porti, infatti, a regime potrebbero generare un flusso di merci in container superiore alla disponibilità di tracce ferroviarie per i treni cargo. Quindi, da tempo, si sta studiando, in seno alle istituzioni ed ai gruppi armatoriali, dei percorsi alternativi.
A contribuire alla crescita dei traffici ci sarà l'ampliamento del La Spezia Container Terminal, in primis con l'allargamento del Molo Garibaldi (70 milioni di euro di opere pubbliche più 70 milioni d'investimento privato del terminalista in equipment) e il riempimento della marina di Canaletto.

Pin It

GenovaSì TV

Notizie

Cultura

Spettacoli

Sport