ArcelorMittal aumenta il carico nel porto di Genova

La diga del porto di Prà, lato Pegli Lido

La diga del porto di Prà, lato Pegli Lido

La multi nazionale indiana, che prese il posto dell’italiana Ilva di Taranto, ha studiato e fatto partire, insieme a partner logistici a forte vocazione intermodale, treni commerciali di ultima generazione per il trasporto dei coils dello stabilimento siderurgico di Genova. Lo comunica l’azienda, precisando come il primo treno sia partito il 21 maggio scorso con un carico di 1400 tonnellate, su una capacità di trasporto di duemila tonnellate lorde. Dopo altre due “partenze prova” dirette all’interporto di Padova, il 28 maggio e il 4 giugno, i carichi stanno partendo regolarmente ogni settimana. È già allo studio l’ipotesi di aggiungere al Veneto, anche la destinazione Lombardia con i terminal di Desio e Rezzato.

L’idea è connettere ogni mese una regione in più, in modo che entro il prossimo novembre il progetto possa essere completato e venga migrato il 74% dei volumi di spedizione dello stabilimento di Genova.

Pin It

GenovaSì TV

Notizie

Cultura

Spettacoli

Sport