Il boom di Eataly

Ormai non si parla d’altro. Dovunque si vede il marchio di Eataly (persino negli Stati Uniti), ecco centinaia di persone

in fila pronte a saggiare i gusti delle bontà della cucina italiana. Il punto genovese al Porto Antico è stato un autentico successo, ma ormai in ogni zona dello stivale sorge il marchio creato dal savonese Oscar Farinetti, renziano della prima ora.

Farinetti ha sottolineato più volte l’importanza della nuova politica del sindaco di Firenze, che fu sostenuto alle primarie dal Pd proprio da Farinetti in persona. Lui che non si è mai nascosto dietro a un dito, lui che ha sempre sognato un diverso modo di approcciare al centrosinistra e che guarda con interesse alle aperture dell’antagonista di Bersani a un governo temporaneo di larghe intese con il centrodestra. Ora che in tanti stanno salendo sul carro di Renzi (vedi i vari Veltroni, Letta, Bindi e Franceschini), Farinetti si lascia andare ad alcune previsioni politiche, sottolineando anche il successo della sua creatura: “Eataly sta andando alla grande, ora sto cercando un possibile punto vendita nello spezzino da aprire entro il 2014. Ci stiamo lavorando grazie all’interessamento del presidente della Regione Claudio Burlando e all’assessore, la spezzina Raffaella Paita - spiega Farinetti - Probabilmente abbiamo individuato l’area ex Dogana, l’ideale. Anche all’estero la mia azienda va a gonfie vele, ma ora voglio parlare di Renzi. Io sogno, assieme a lui, un nuovo partito, stile Movimento Cinque Stelle, ma di centrosinistra moderato che decida il tutto tramite web, da opporre a un nuovo centrodestra, con uomini totalmente diversi a quelli attuali. Un partito che si autofinanzia con l’aiuto dei cittadini, magari con gli iscritti, disposti a sborsare 100 euro all’anno”.

Farinetti prosegue nella sua analisi politica: “Dobbiamo smettere di rincorrere il fantasma di grillo come ha fatto per giorni Bersani, ricevendo in cambio solo sonore porte in faccia. E basta con l’antiberlusconismo militante, che non ha portato nulla in dote al centrosinistra”.

Pin It

GenovaSì TV

Notizie

Cultura

Spettacoli

Sport