Bagnasco interviene sulla Carige

Il Cardinale Angelo Bagnasco

Il Cardinale Angelo Bagnasco

Prima l'ex Ministro Claudio Scajola, poi il Governatore Claudio Burlando, ora il Cardinale Angelo Bagnasco

Non si fermano gli interventi sulla Banca Carige vero ”patrimonio” della città secondo l'eminente esponente della Chiesa Cattolica. Per il presidente della Cei (Conferenza Episcopale Italiana) Bagnasco "il patrimonio della Carige non deve essere disperso o fagocitato”. Bagnasco è apparso preoccupato per la situazione della banca, per tutti i lavoratori dell'istituto creditizio genovese. Il Cardinale è da sempre vicino al mondo del lavoro, infatti di recente ha fatto tappa presso le principali aziende genovesi, per esprimere la propria solidarietà ai cassa integrati o licenziati.
La situazione alla banca, in effetti, è in ebollizzione e cambia di giorno in giorno. Prima la sfiducia all'ex presidente Giovanni Berneschi, sostituto dal principe Cesare Castelbarco, poi un'altra sfiducia, al grande nemico di Berneschi, Flavio Repetto, presidente della Fondazione Carige, il braccio operativo della banca.

Pin It

GenovaSì TV

Notizie

Cultura

Spettacoli

Sport