Centro storico orfano del bar Klainguti

La triste immagine del bar pasticceria Klainguti chiuso

La triste immagine del bar pasticceria Klainguti chiuso

Tra i vari negozi che il centro storico genovese ha perso negli ultimi anni, fa un certo effetto, tra piazza Soziglia e piazza Macelli di Soziglia, lo storico bar pasticceria Klainguti, aperto dal lontanissimo 1828, quando l'Italia non era ancora Italia, ma un ammasso di staterelli rivali privi di voce in capitolo in Europa. Il locale era un must da oltre cento anni per i genovesi.
Inconfondibile il suo stile elegante, aristocratico, con i banconi ottocenteschi. Come se tutto si fosse fermato, come se fossimo ancora ai tempi della belle epoque, ossia i primi del Novecento. 
I pasticcini freschissimi e di estrema qualità non mancavano, così come i gelati, come si facevano una volta. E come non ricordarsi del caffè, quello vero, amaro, amarissimo. E poi i camerieri con camicia bianca e papilon, le cameriere con camiacia bianca e mini cravatta. 
e le mostre di foto al piano superiore, le mostre artistiche, che davano un tocco di eleganza in più al locale che, si spera, possa riaprire a presto. Sarebbe un delitto. 
In un centro storico multi culturale come quello genovese tra negozi di kebab, di frutta e verdura gestiti da nordafricani, punti per spedire i soldi all'estero e cineserie varie, la riapertura dello storico bar pasticceria Klainguti darebbe uno scossone importante alla nostra soporifera città

Pin It

GenovaSì TV

Notizie

Cultura

Spettacoli

Sport