Addio Gianni Firpo, grande genoano e cacciatore!

Gianni Firpo, era anche un grande amante della caccia

Gianni Firpo, era anche un grande amante della caccia

Se ne è andato in silenzio, tra la profonda commozione di tanti, di chi lo ha sempre ammirato e voluto bene. Gianni Firpo era malato da tempo, ma era un gladiatore e non la dava a intendere della sua malattia. Da anni era il punto di riferimento di migliaia di genoani, ma anche dei cugini sampdoriani, che lo rispettavano. Era il titolare della storica osteria de Beccassa, in frazione Ponte Trebbia, sopra Torriglia, andando verso Montebruno. 
Una locanda molto particolare, unica nel suo genere: tutta completamente rossoblù: nei muri, con centinaia di sciarpe, bandiere, coccarde, stemmi di ogni tempo del Grifone, fino ai tovaglioli, uno rosso ed uno blu.
E poi il cibo: con lui, la locanda era diventata davvero un punto di riferimento degli amanti della cacciagione, del cibo alla genovese, con i suoi antipasti che da soli bastavano per riempire lo stomaco. 
E poi i suoi tanti ospiti vip: dall'ex presidente della Regione Liguria Claudio Burlando e le sue mitiche partite di scopone, un abitueè della trattoria, al noto giornalista genoano Corrado Vignolo (anche lui scomparso qualche anno fa), sempre ospite di TeleNord. E poi al medico personale di Silvio Berlusconi, Zangrillo, ora sempre sui canali nazionali per il Coronavirus.

Pin It

GenovaSì TV

Notizie

Cultura

Spettacoli

Sport