Il giaccone di Lalla al "Ferraris"

Tanti vip in occasione di Genoa - Sassuolo

Tanti vip in occasione di Genoa - Sassuolo

Il vero motivo di "colore" della gara con il Sassuolo è stato il giaccotto giallo, ma giallo che più giallo

non si può, dell'ex Procuratore Generale Francesco Lalla. Ora che è diventato "difensore civico" ha pensato di mettere un "giallo" che significa...attendere con pazienza.
Lui, tifoso rossoblù eccellente, ha goduto parecchio per la vittoria del Grifo, anche perchè aveva seguito alla radio la gara della Samp con il risultato che sapete...
Accanto a lui, come sempre, il giudice sommo Viazzi, che questa volta ha sfoggiato, tanto per non essere da meno del collega, una macchinetta fotografica tecnicamente ineccepibile, con la quale ha "colto" tutti i falli commessi su Gilardino e mai fermati dall'arbitro.
E' stato un bel Genoa, a dire il vero, e non perchè il Sassuolo fosse poca cosa, ma perchè Gasperini, forse, ha trovato qualche buona soluzione tattica che ha permesso alla squadra di svolgere un gioco più...ampio del solito, cioè più offensivo.
E' rimasto contento anche il presidente Preziosi che ha, come sempre, baciato l'avvocato Alfredo Biondi (è una tradizione) e abbracciato il giornalista - direttore Massimo Donelli. Un saluto al suo avvocato Mascia (lievemente dimagrito...) e un abbraccio alle sue donne di tribuna. Insomma, una domenica lieta.
Molto soddisfatto l'avvocato Alessandro Vaccaro, sempre in piacevole compagnia. Lievemente raffreddato Padre Mauro, sempre pimpante il professor Ferdy Cafiero (anche dopo il suo exploit alla rubrica (all'ora del the" su Telenord, tutti i giorni su Telenord alle ore 17.30, un grande successo).
Sempre più unito il solito gruppo laterale sinistra: il professor Gatto, il dottor Rosina, il vice presidente Blondet, il nobile Arato. In tribuna si è rivisto Luigino Puppo, che per anni ha nobilitato con la sua direzione l'edizione del levante del "Corriere Mercantile": in pensione è rimasto grande tifoso del Genoa.
Infine, molto soddisfatto lo "studioso" in rossoblù, Tonino Bettanini, particolarmente attento alle "mosse" "non tattiche" ma reattive di Gasperini in panchina. A questo Genoa ha dato anche un buon voto "il filosofo della tattica" Veardo. Insomma, una domenica finalmente non bestiale per il Vecchio Grifo.
Vittorio Sirianni

Pin It

GenovaSì TV

Notizie

Cultura

Spettacoli

Sport